Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Agenzia Delle Entrate: Nuovi Controlli Sulle Spese Dei Contribuenti


26 febbraio 2011 ore 18:22   di PhilPhilip  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 396 persone  -  Visualizzazioni: 703

Tutte le operazione che prevedono un importo pari a 3.000 euro o più, effettuate e ricevute da soggetti passivi ai fini IVA, dovranno essere comunicate per via telematica all'Agenzia delle Entrate. (art.21 del D.L.n. 78/2010). Nel complesso, si tratta di un adempimento molto simile all'elenco fonti e forniture, pur essendo dotato di diverse caratteristiche.

I dati infatti non possono essere aggregati ma vanno comunicati singolarmente e la suddetta comunicazione non riguarda tutte le operazioni rivolte ai fini IVA, ma solo quelle che superano un certo importo ( nel caso, 3.000 euro).


Il motivo di questo gesto è semplice. In questo modo l'Agenzia delle Entrate potrà controllare le spese maggiori dei contribuenti e verificare se il reddito è tale da garantire il sostenimento di queste spese. Dal canto loro, i contribuenti sapranno che, in caso di grandi spese, a breve tempo il Fisco verrà a conoscenza delle loro operazioni.

Tale obbligo va esteso alle imprese ed ai professionisti. Va inoltre tenuto conto del fatto che soltanto per il primo anno vanno comunicate solo ed esclusivamente le operazioni con importo pari o superiore a 25.000 euro o quelle con fatturazione obbligatoria. Le cessioni immobiliari sono invece escluse dal nuovo contratto.

Il 15 Febbraio 2011 è stata pubblicata la circolare esemplificativa "omnibus". Essa precisa che la soglia di 3.000 euro restringe notevolmente il gruppo dei titolari di partita IVA , esentando i contribuenti di minori dimensioni. I contenuti e le modalità della comunicazione sono indicati nel provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 22 Dicembre 2010.

Infine, è bene tenere a mente che in caso di inadempimento, chi si sottrae da questo obbligo potrà essere oggetto di sanzione amministrativa da un minimo di 258 ad un massimo di 2.065 euro.

Articolo scritto da PhilPhilip - Vota questo autore su Facebook:
PhilPhilip, autore dell'articolo Agenzia Delle Entrate: Nuovi Controlli Sulle Spese Dei Contribuenti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione