Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Azioni Facebook Contese: Il Caso Ceglia


15 luglio 2010 ore 11:25   di MartinaC  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 11098 persone  -  Visualizzazioni: 11404

Sky TG 24 ha dato stamattina una notizia poco confortante in fatto di diritti di autore: la grafica di FaceBook per la quale sono in ballo un qualcosa come 1.000 dollari di quota partecipativa e metà del capitale di rendita, sarebbe per l’84% di proprietà di un certo Paul Ceglia, il quale avrebbe firmato nel lontano 2003 un contratto con Mark Zuckerberg, che garantirebbe degli introiti al creatore del lay out del social network.

Paul Ceglia è un web designer che nel 2003 ha firmato un contratto con Mark Zuckerberg per la creazione del più grande social network al mondo, FaceBook. All'epoca FaceBook era solo una idea, tanta acqua è poi passata sotto il ponte, ma a distanza di 10 anni uno dei sostenitori del progetto, che aveva partecipato con solo 1.000 dollari alla iniziativa, viene a battere casa attraverso le porte del Tribunale e della Corte Suprema USA.


In seguito a queste dichiarazioni il capitale in ballo è stato immediatamente bloccato da un giudice della Corte Suprema di New York, che ha stabilito un procedimento in base al quale si pone a verifica se quanto denunciato da Ceglia corrisponde al vero, dando per il momento ragione a quest'ultimo.

Azioni Facebook Contese: Il Caso Ceglia

In questo caso la causa civile porterà a rivedere gli accordi tra i due, l’ennesimo problema che FaceBook scatena, i 6.5 miliardi di dollari in ballo non sono poca cosa. Si tratta di un 1% promesso al web designer per un tot concordato di rendite. Le rendite e le azioni del social network vanno bene, sono strabilianti, un fatto da considerare in questo improvviso rinnovato interesse economico di Ceglia.

In prima battuta la sentenza ha dato ragione a Paul Ceglia, ora la seconda sentenza è attesa: se anche in questo caso la ragione sarà data al web designer, FaceBook diventerà la sua fortuna. Un piccolo investimento in quote di partecipazione che ha reso tantissimi milioni di euro in azioni.

Articolo scritto da MartinaC - Vota questo autore su Facebook:
MartinaC, autore dell'articolo Azioni Facebook Contese: Il Caso Ceglia
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • luca
    #1 luca

ci sono errori di battitura in questo articolo.

Inserito 20 luglio 2010 ore 17:38
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione