Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

L' Evasione Fiscale? Eliminabile. Basta Abolire Il Contante. Ma Funzionerebbe?


18 novembre 2011 ore 22:22   di Ciuffo79  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 754 persone  -  Visualizzazioni: 1330

La teoria è semplicissima: se eliminassimo integralmente la moneta cartacea e metallica impedendone di fatto l’uso a vantaggio dell’impiego esclusivo della moneta elettronica, sarebbe possibile cancellare al 100% il pagamento in nero, che sfrutta il denaro contante data l’assenza di tracciabilità che esso determina.

Una teoria forse avveniristica, ma che senz’altro pare essere ipotizzata anche dai governi, se pensiamo alla progressiva riduzione del pagamento massimo effettuabile in contante, la cui soglia potrebbe scendere dai 2500 euro attuali ai 1000, come ipotizzato anche dal governo Monti in questi primi passi della propria vita istituzionale.


Ma cos’è l’evasione fiscale? E perché l’eliminazione della carta-moneta potrebbe essere una soluzione?
L’evasione fiscale si ha quando gli individui usano metodi illegali per ridurre o eliminare l’onere dell’imposizione, cioè per non dichiarare attività legali e evitare così di pagare imposte sui redditi da esse prodotti (sose.it).

L' Evasione Fiscale? Eliminabile. Basta Abolire Il Contante. Ma Funzionerebbe?

Eliminare il denaro contante consentirebbe quindi di ridurre al massimo il rischio che possa esserci una movimentazione di soldi nascosta a seguito di svolgimento di un’attività professionale dalla quale si ricavano dei guadagni. Ciò consentirebbe allo Stato di tenere sotto controllo i flussi di denaro e soprattutto di giustificarli grazie alla tracciabilità dei pagamenti elettronici.

Ma non solo: sarebbe possibile ridurre ad esempio i furti, dato che si ridurrebbe il rischio di convertire un oggetto rubato in soldi contante. Idem per le truffe, per il mercato nero di stampo criminale, l’estorsione etc..
Bene. Analizzando però a fondo la questione con alcuni aspetti puramente pratici, non è difficile rilevare alcune criticità:

1) L’eliminazione del denaro contante non impedirebbe lo spostamento di valore, dato che potrebbe arricchirsi il mercato di scambio. Una prestazione, infatti, potrebbe essere retribuita mediante beni materiali o prestazioni.
Se una prestazione professionale viene retribuita mediante un bene materiale, ad esempio, esiste comunque per chi lo riceve un reddito, che difficilmente potrebbe essere tracciabile o quantificabile con esattezza. Difficile pagare un’imposta su un bene materiale ricevuto.
2) In che modo sarebbe possibile effettuare pagamenti di piccolissimi beni di consumo soprattutto da parte degli anziani se non arrecando gravi disagi e disadattamenti? Certo, il cambio generazionale va a beneficio del progresso, ma richiede comunque anni di lungo assestamento.
3) Le truffe online potrebbero subire un’impennata notevole, considerando l’aumento esponenziale delle transazioni elettroniche e dei dati personali circolanti.

E quindi quale potrebbe essere l’alternativa? Tassare l’uso del contante, rendendo frustrante il suo utilizzo e assolutamente non conveniente non ricevere la fattura che, a questo punto, non consentirebbe alcun risparmio.

La strada pare essere imboccata, ma risulta essere senz’altro non priva di rischi. La tecnologia potrebbe venire in aiuto (ad esempio utilizzando per i pagamenti il telefono cellulare, che consentirebbe di pagare o ricevere denaro elettronico velocemente, magari “scalando” ogni volta un determinato importo dal credito?) e anche questo pare essere un settore di investimento importante nella lotta all’evasione fiscale. Molte applicazioni per smartphone sono già pronte e disponibili per l’invio di denaro anche all’estero tra cellulari. È recente la notizia per la quale la Visa ha creato un servizio digitale denominato V.me nato proprio a questo scopo e destinato ai Paesi in via di sviluppo.

Articolo scritto da Ciuffo79 - Vota questo autore su Facebook:
Ciuffo79, autore dell'articolo L' Evasione Fiscale? Eliminabile. Basta Abolire Il Contante. Ma Funzionerebbe?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

Articolo interessante, complimenti. Io, però, come incentivo alla lotta all'evasione fiscale, proporrei un'altra cosa: la detraibilità di spese ad oggi non contemplate, come ad esempio quelle per muratori e idraulici. Se posso detrarre le spese sostenute per ristrutturare casa, ad esempio, sono più incentivato a pagare il muratore con fattura e a non lasciarmi tentare dalla fatidica domanda "Il lavoro lo vuole con o senza fattura dottò?". 5 stelle a te. :-)

Inserito 22 novembre 2011 ore 16:05
 
  • ciuffo79
    #2 ciuffo79

Grazie ;-) In effetti non fa una grinza..come sempre è una questione di misura: quanto potrei detrarre? più o meno della differenza tra fattura e non fattura?

Inserito 22 novembre 2011 ore 18:20
 
  • bastian
    #3 bastian

con l'eliminazione del contante l'italia è finita, perchè in cambio delle intrusioni mafiose DEL FISCO, questi MORTI DI FAME non consentiranno mai detrazioni uguali a quelle francesi e noi sappiamo già come andremo a fare. Dapprima rinasceranno il baratto e il mercato dei culi, poi vi saranno carestia, dittatura e guerra. Salute a tutti i fiscal-fiscaloidi.

Inserito 23 novembre 2011 ore 11:03
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione