Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Luci Ed Ombre Della Nuova Carta D' Identità Elettronica:


5 luglio 2016 ore 21:27   di 2tredici  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 268 persone  -  Visualizzazioni: 338

Dal 4 luglio scorso è iniziata (o dovrebbe essere iniziata) in 199 Comuni "sperimentatori" l'emissione della nuova Carta d'Identità Elettronica. In realtà la sperimentazione non ha avuto avvio contemporaneamente in tutti i Comuni interessati. Progressivamente il Ministero dell'Interno sta dotando gli uffici comunali delle infrastrutture necessarie: postazioni di lavoro informatiche, stampanti, scanner di impronta digitale, lettore di codice a barre, lettore di smart card. Soltanto quando le postazioni di lavoro saranno operative, il singolo Comune rilascerà la nuova Carta d'Identità Elettronica. Da quel momento non sarà più possibile rilasciare la carta d'identità in formato cartaceo (e nemmeno la "vecchia" Carta d'Identità Elettronica).

La nuova Carta d'Identità Elettronica è dotata di un livello di sicurezza maggiore rispetto alla precedente ed è conforme agli standards internazionali e a quelli anticlonazione ed anticontraffazione dei documenti elettronici. Potrà essere richiesta dal cittadino al Comune di residenza o di dimora. Conterrà, oltre ai dati anagrafici, la fotografia e l'impronta digitale. Se il cittadino lo desidera, vi potrà essere indicato il consenso o il diniego alla donazione di organi o tessuti in caso di morte. Sarà strumento di identificazione e anche documento valido per l'espatrio in tutti i Paesi dell'Unione Europea e in quelli con i quali lo Stato Italiano ha sottoscritto specifici accordi. Tutte le informazioni utili sulla nuova Carta d'Identità Elettronica sono a disposizione dei cittadini sul sito internet www.cartaidentità.interno.gov.it


Tutto bene, dunque? Non proprio. Il tasto dolente dell'emissione della nuova Carta d'Identità Elettronica è costituito dai tempi di effettivo rilascio. Il vecchio documento cartaceo (e, in genere, anche la vecchia Carta d'Identità Elettronica) viene rilasciato a vista dal Comune al cittadino. Con la nuova Carta d'Identità Elettronica ciò non sarà più possibile. L'ufficio comunale, infatti, si limiterà ad acquisire tutti i dati del cittadino per poi inviarli al Ministero dell'Interno il quale, a sua volta, li trasmetterà all'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato per la produzione e la stampa. La Carta d'Identità sarà consegnata per posta al cittadino entro i successivi sei giorni lavorativi.

Il tempo che trascorrerà tra la richiesta di emissione della Carta d'Identità Elettronica e l'effettiva consegna del documento potrebbe causare qualche problema nei casi di urgenza, ad esempio allorchè, in prossimità di un viaggio aereo, il cittadino, sprovvisto di altro documento di riconoscimento, si accorge all'ultimo giorno utile di avere smarrito la carta d'identità. Come farà ad imbarcarsi? Certamente le future istruzioni ministeriali troveranno adeguata soluzione anche a questa problematica. Nel frattempo tutti farebbero bene a verificare per tempo di essere in possesso di un documento d'identità valido.

Articolo scritto da 2tredici - Vota questo autore su Facebook:
2tredici, autore dell'articolo Luci Ed Ombre Della Nuova Carta D' Identità Elettronica:
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione