Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Modello 730/2011, Tutti Gli Oneri Detraibili


2 febbraio 2011 ore 10:34   di Feniks  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 1560 persone  -  Visualizzazioni: 2653

Nei precedenti articoli abbiamo trattato le spese sanitarie e gli interessi per mutui che possono essere indicati nel quadro E Sezione I del modello 730 2011. Di seguito l’elenco di tutti gli altri oneri che danno diritto alla detrazione del 19% dall’imposta e che possono essere dichiarati nei righi da E12 a E21.

Tutte le spese devono essere state sostenute nell’anno 2010 e devono essere documentate. Per i righi in cui è previsto un massimo dichiarabile, qualora l’importo indicato sia superiore, sarà cura di chi presta l’assistenza fiscale (in pratica chi effettua il calcolo del modello) abbattere tale importo entro i termini di legge.


Rigo E12: indicare i premi per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni per contratti stipulati fino al 31/12/2000 o i premi per assicurazioni rischio morte o invalidità permanente oltre il 5%, per contratti stipulati a partire dal 1/1/2001. Il massimo dichiarabile è fissato in 1.291,14 Euro.
Rigo E13: indicare le spese per la frequenza di corsi di istruzione universitaria o secondaria anche se sostenute dai familiari a carico.
Rigo E14: indicare, fino ad un massimo di Euro 1.549,37 per ciascun decesso, le spese funebri per la morte di familiari anche non a carico.
Rigo E15: indicare le spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale nei casi di persone non autosufficienti (la condizione deve essere attestata da certificazione medica) fino ad un massimo di Euro 1.200 e solo se il reddito complessivo non supera i 40.000 Euro.
Rigo E16: indicare, per un importo massimo di 210 Euro per ogni figlio di età compresa tra 5 e 18 anni, le spese sostenute per l’iscrizione o gli abbonamenti ad associazioni sportive o palestre dedite alla pratica sportiva dilettantistica. Per poter essere dichiarate le spese devono essere attestate da quietanza di pagamento in cui risultino i dati del soggetto ricevente, la causale del pagamento, l’attività sportiva, l’importo pagato e i dati di chi pratica l’attività e di chi effettua il pagamento.
Rigo E17: indicare, fino ad un massimo di 1.000 Euro le spese sostenute per intermediazione immobiliare per l’acquisto dell’abitazione principale.
Rigo E18: indicare, fino ad un massimo di 2.633 Euro le spese sostenute per canoni di locazione da studenti universitari ove la sede sia ubicata in un comune distante almeno 100 km dal comune di residenza e comunque in una provincia diversa.

Nei righi da E19 a E21, oltre all’importo delle spese, occorre indicare anche il codice. Se tali righi non fossero sufficienti si dovranno compilare più moduli. Di seguito le specifiche per singolo codice che identificano le erogazioni liberali o le spese sostenute per.
19: partiti politici comprese tra un minimo di 51.65 Euro e un massimo di 103.291,38 Euro.
20: organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) fino ad un massimo di 2.065,83 Euro
21: società ed associazioni sportive dilettantistiche fino ad un massimo di 1.500 Euro
22: società di mutuo soccorso fino ad un massimo di 1.291,14 Euro
23: associazioni di promozione sociale, fino ad un massimo di 2.065,83
24: società di cultura “La Biennale di Venezia”; la detrazione sarà calcolata sull’importo non superiore al 30% del reddito complessivo
25: beni soggetti a regime vincolistico (manutenzione, protezione o restauro)
26: attività culturali ed artistiche
27: enti dello spettacolo
28: fondazioni operanti nel settore musicale
29: spese veterinarie, nel limite di 387,34 Euro per la cura di animale legalmente detenuti per compagnia o pratica sportiva
30: servizi di interpretariato per i soggetti sordi
31: istituti scolastici di ogni ordine e grado finalizzate all’innovazione tecnologia e all’edilizia scolastica
32: contributi versati per riscatto anni di laurea dei familiari a carico
33: spese per rette di asili nido nella misura di 632 Euro all’anno per ogni figlio
34: altri oneri per cui spetta la detrazione

Ricordiamo che, per una più ampia trattazione dell’argomento e comunque in caso di dubbi, è opportuno rivolgersi ad un Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale.

Articolo scritto da Feniks - Vota questo autore su Facebook:
Feniks, autore dell'articolo Modello 730/2011, Tutti Gli Oneri Detraibili
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione