Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

È L' Ora Del 730 / 2012: Un Particolare Sguardo Alle Spese Detraibili


5 marzo 2012 ore 18:31   di Feniks  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 1893 persone  -  Visualizzazioni: 2820

Dopo aver ricevuto il Cud dal proprio datore di lavoro (entro il 29 febbraio doveva essere consegnato) tutti i lavoratori dipendenti e i pensionati possono iniziare a preparare la documentazione per presentare la dichiarazione semplificata dei redditi modello 730/2012.

Perché presentarla? O perché si è obbligati (2 datori di lavoro o presenza di altri redditi diversi da quelli di lavoro dipendente – es. affitto) oppure perché conviene in quanto, per effetto delle spese sostenute si ha diritto ad una detrazione di imposta.
Ma quali sono le spese che possono essere portate in detrazione e quali documenti occorre presentare al Caf per averne diritto? Ecco, in sintesi, un elenco delle più comuni.


Per prima cosa: le spese sanitarie: tutte le spese sostenute per acquisto di farmaci (occorre presentare gli scontrini della farmacia da cui si evince il codice fiscale dell’intestatario), viste mediche, analisi, ricoveri, affitto di protesi, trapianti (ricordarsi di esibire le fatture). Tali spese devono essere indicate nei righi E1, E2 ed E3 del modello 730 quadro E. Sempre nella categoria spese sanitarie troviamo il rigo E4 (dove indicare le spese di acquisto dei veicoli per i disabili), il rigo E5 (spese per l’acquisto dei cani guida per ciechi) e il rigo E6 da utilizzare se negli anni precedenti è stata richiesta la rateizzazione delle spese (in quanto eccedente il limite dell’imposta).
I righi da E7 a E11 sono riservati agli interessi passivi pagati per i mutui, suddivisi per tipologia; acquisto abitazione principale nel rigo E7, acquisto di altri immobili nel rigo E8, recupero edilizio nel rigo E9, costruzione abitazione principale nel rigo E10 e infine nel rigo E11 i muti agrari. Anche in questo caso la documentazione da esibire è quella rilasciata dall’istituto che eroga il mutuo dove si evince la quota interessi pagata per l’anno 2011.
Nel rigo E12 occorre indicare, fino ad un massimo di 1291 Euro, gli importi pagati per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni, purché siano detraibili (questa informazione si rileva dalla certificazione rilasciata dall’istituto erogante). Le spese relative alla frequenza di corsi di istruzione universitaria (purchè documentate) devono essere indicate nel rigo E13, le spese sostenute per le onoranze funebri dei familiari nel rigo E14. In questo caso la fattura deve essere intestata al soggetto che presenta la dichiarazione.
Il rigo E15 è riservato all’indicazione delle spese per gli addetti all’assistenza personale dei soggetti non autosufficienti. La documentazione da esibire può essere solo una ricevuta rilasciata dall’assistente in cui risultino chiaramente gli importi pagati, il codice fiscale e gli estremi anagrafici del soggetto non autosufficiente.
Il rigo E16 è riservato alle spese per i familiari (da 5 a 18 anni) sostenute per l’iscrizione o l’abbonamento a piscine, palestre o altre associazioni sportive (a fini dilettantistici e riconosciute dal Coni). Il limite è di 210 Euro per ogni familiare e per questo, sono state introdotte 2 caselle (ciascuna riferita ad un singolo familiare). Qualora i familiari fossero più di due occorre compilare un altro modello 730/2012.

Nei righi da E17 a E19 occorre indicare tutti gli altri oneri detraibili, contraddistinti da un codice (da 17 a 34) che li identifichi. Per tutte queste spese occorre esibire idonea documentazione degli importi pagati. I codici sono : 17 per i compensi per intermediazione immobiliare (massimo 1000 Euro), 18 per le spese sostenute da studenti universitari per canoni di locazione, 19 per le somme erogate ai partiti politici (minimo 52 Euro, massimo 103.291); 20 per le somme alle ONLUS (massimo 2066), 21 per le somme alle associazioni sportive dilettantistiche (massimo 1500 Euro); 22 per le erogazioni alle società di mutuo soccorso; 23 per le somme agli enti di promozione sociale ( massimo 2.066 Euro); 24 per le erogazioni alla società "Biennale di Venezia"; 25 per le spese per manutenzione e restauro di beni soggetti a regime vincolistico; 26 per oneri a favore di attività culturali ed artistiche; 27 e 28 per erogazioni a enti operanti rispettivamente nello spettacolo e nel settore musicale. Il codice 29 è riservato alle spese veterinarie per gli animali domestici, il codice 30 alle spese sostenute dai soggetti sordomuti per le funzioni di interpretariato, il codice 31 per le somme erogate agli istituti scolastici, il codice 32 per i contributi versati per il riscatto degli anni di laura. Le spese per la frequenza di asili nido dei figli (per un massimo di 632 Euro l’anno per ogni figlio) trovano esposizione nel codice 33, mentre gli oneri non diversamente specificati devono essere indicati con il codice 34.

Al fine di agevolare la compilazione del modello è opportuno presentarsi nella sede del Caf prescelto con tutta la documentazione richiesta, onde evitare di dover prendere un altro appuntamento qualora si fosse sprovvisti del materiale.

Articolo scritto da Feniks - Vota questo autore su Facebook:
Feniks, autore dell'articolo È L' Ora Del 730 / 2012: Un Particolare Sguardo Alle Spese Detraibili
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione