Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Più Extracomunitari Tra Gli Imprenditori


7 aprile 2011 ore 19:49   di acquadalsole77  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 402 persone  -  Visualizzazioni: 659

Dominano nel settore tessile e dell'abbigliamento, soprattutto a Prato, ma sono presenti anche a Nordest. Sono in crescit in tutta la filiera della pelle, e, all'interno di questa, in distretti come quello di Vicenza, Padova, della riviera del Brenta, nei poli toscani, Pisa e Firenze.

Sono gli extracomunitari che sono diventati imprenditori, e tra loro, sono soprattutto i cinesi che ormai sono una realtà rilevante. E non poco. Nel settore tessile e dell'abbigliamento ci sono ormai la bellezza di 11 mila aziende che fanno capo a loro in tutta Italia (più della metà sono nei distretti citati), un quinto del totale delle imprese del settore. Nel settore della pelle gli imprenditori extracomunitari sono il 16% del totale, quasi tutti cinesi.


E sono cifre in crescita: nella Riviera del Brenta, ad esempio, il loro numero si è sestuplicato nel corso degli anni 2000, nella provincia di Padova la quota di "padroni" extracomunitari nel comparto della pelle sono ormail il 17% del totale. A Firenze si contano ben 1637 imprenditori di origine cinese, quasi la metà del totale nazionale. La crescita è conseguenza anche della bassa attrattività dei settori tradizionali per le giovani generazioni, dicono gli studi di una ricerca dell'Ufficio Studi di Intesa Sanpaolo. E' uno scarso appeal, sostengono, che parte anche dal sistema scolastico che dovrebbe supportare il cambiamento culturale e modulare l'offerta formativa in modo da rispondere alle concrete esigenze delle imprese locali.

Certo la presenza di imprenditori e, naturalmente, di operai cinesi genera anche non pochi problemi di concorrenza sleale. lavoro sommerso e irregolare. Ma, sempre secondo gli studi di Intesa Sanpaolo, costituisce, sotto altri aspetti, una interessante opportunità. La loro presenza, infatti, può contribuire a frenare la delocalizzazione, puà rafforzare l'interazione tra terzisti e imprese finali, che è uno dei vantaggi competitivi dei distretti, contribuisce a ridurre le barriere culturali che frenano gli investimenti in Italia.

Articolo scritto da acquadalsole77 - Vota questo autore su Facebook:
acquadalsole77, autore dell'articolo Più Extracomunitari Tra Gli Imprenditori
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione