Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Previdenza: Quando Conviene Chiedere Un Anticipo?


20 novembre 2009 ore 15:47   di superdan  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 574 persone  -  Visualizzazioni: 1188

In periodo di crisi può capitare di dover chiedere un anticipo sul proprio piano previdenziale, ma che si tratti del Tfr in azienda o di un fondo complementare, quel che cambia sono solo le modalità e la frequenza. Stando alle rilevazioni Covip sarebbero state ben 23.814 le richieste di anticipazione, per un totale di 111 milioni di euro erogati, arrivate ed esaudite nel corso del 2007 alle forme di previdenza complementare.

La previdenza complementare conviene?


Accesso facilitato e nessuna limitazione sulle richieste di anticipo, questi i principali vantaggi delle forme previdenziali complementari. Per quanto riguarda il TFR mantenuto in azienda infatti l'anticipazione, oltre che riguardare esclusivamente la componente TFR, può essere ottenuta una sola volta nel corso del rapporto di lavoro mentre nelle forme di previdenza complementare tale anticipazione, oltre a riguardare il montante complessivo (e non solo quindi la quota TFR) è possibile percepire anticipazioni più di una volta nel corso della fase di accumulo ovvero può essere effettuata la presentazione di una pluralità di richieste di anticipazioni, anche eventualmente, per lo stesso motivo.

Valutazione delle spese

Meno vincoli nella richiesta: in regime di previdenza complementare si possono effettuare (ed ottenere) anticipi per qualsiasi esigenza. Delle 23.814 richieste, difatti, ben il 73,3% (17.456) sono state effettuate per questa motivazione elargendo un importo, lordo, pari a 49,6 milioni di euro corrispondente al 44,5% dei 111 milioni erogati in totale nell'anno.

Diversa la situazione per il TFR in azienda. In questo caso infatti la richiesta di anticipo può essere fatta solo ed esclusivamente per spese mediche o per acquisto o ristrutturazione prima casa.

Aspetti fiscali

Il regime fiscale applicato alle anticipazioni nel caso di previdenza complementare è soggetto ad agevolazioni nel caso di spese sanitarie (aliquota variabile dal 15 al 9% in base all?anzianità di adesione), mentre ricade nell?aliquota massima del 23% per le altre spese. Diversa la situazione degli anticipi in caso di richiesta al proprio datore di lavoro: se la richiesta di anticipazione al proprio datore di lavoro prevede l'applicazione della tassazione separata, ovvero l'applicazione dell'aliquota Irpef media degli ultimi cinque anni (attualmente l'aliquota minima è del 23% per redditi inferiori a 15.000 euro).

Le anticipazioni richieste alle forme di previdenza complementare possono inoltre essere reintegrate, a scelta dell'aderente, in qualsiasi momento. L?iscritto potrà pertanto decidere di versare una quota aggiuntiva anche mediante contribuzioni annuali eccedenti il limite di 5.164,57 euro (tetto annuale di deducibilità fiscale dei contributi); in questo caso ci si ritrova a credito d'imposta pari all'ammontare dell'imposizione fiscale pagata al momento dell'ottenimento dell'anticipo.

Articolo scritto da superdan - Vota questo autore su Facebook:
superdan, autore dell'articolo Previdenza: Quando Conviene Chiedere Un Anticipo?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione