Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Trenta Aziende Cinesi Sotto Sequestro A Prato


25 gennaio 2010 ore 19:09   di Commentator  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 738 persone  -  Visualizzazioni: 1511

Blitz della polizia martedì 19 Gennaio a Prato. L'intervento ha portato al sequestro di trenta aziende cinesi e all'arresto di settanta persone sempre originarie del paese del sol levante.

Il console Cinese in Italia ha protestato ed ha paragonato la l'intervento della polizia italiana ai rallestramenti della ghestapo tedesca ai tempi..


I cittadini pratesi, scesi in strada e radunatasi al clamore dell'attività, hanno applauidto per il finalmente controllo e ripristino della normale legalità.

In effetti la realtà pratese è quella che più ha sofferto per il mancato rispettto delle regole di molte aziende cinesi impiantatasi nel territorio. Forse per il tipo prevalente di economia della città, basata soprattutto su aziende tessili, un settore in cui il commerciante cinese dà veramente il meglio di sè e si trasforma in un killer per le aziende dello stesso settore.

Stabilita quella che sarà l'oggetto della sua produzione, in stanzoni ricavati da garage, sotterranei, appartamenti e qualt'altro l'imprenditore cinese lo riempie di operai come fossero api in un alveare. Niente contratti di lavoro, niente ferie, malattia, maternità, contributi e quant'alto spettante all'operaio, tasse pagate: nessuna, turni di produzione 24/24 solo poche ore di riposo, per poter poi meglio lavorare. Uso di materie prime tossiche e nocive per la salute umana. Un completo mancato rispetto delle regole nel mercato del lavoro.

Trenta Aziende Cinesi Sotto Sequestro A Prato

E' chiaro che così operando il prezzo del prodotto finito per le imprese cinesi sarà notevolmente inferiore a quello dell'imprenditore che invece rispetta norme tutela i suoi lavoratori e paga anche le tasse. Ma per poco perchè il commerciante che rispetta le regole non potrà mai competere nella libera concorrenza con chi invece le viola e sarà costretto a chiudere.

E' un buon inizio. La speranza è che i controlli continuino e che le regole valgano per tutti a prescindere dalla nazionalità e il lavoratore sia tutelato.

Articolo scritto da Commentator - Vota questo autore su Facebook:
Commentator, autore dell'articolo Trenta Aziende Cinesi Sotto Sequestro A Prato
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione