Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Unicredit: Si Apre Il Toto Scommesse Per Il Dopo Profumo


27 settembre 2010 ore 14:59   di ambro  
Categoria Affari Finanza e Fisco  -  Letto da 502 persone  -  Visualizzazioni: 806

Sembra strano, ma da giorni non si sente che parlare del gesto di Alessandro Profumo, ex amministratore delegato di Unicredit. Il gruppo bancario, in questi giorni, cerca di accelerare i tempi per definire il nuovo assetto del vertice dopo le dimissioni di Profumo. Tutti i personaggi di spicco di Unicredit, soprattutto il suo attuale vicepresidente Fabrizio Palenzona, stanno cercando di ridefinire i ruoli all’interno dell’azienda attraverso fitti contatti con azionisti. Il presidente di Unicredit, Dieter Rampl, sta invece cercando di portare avanti il progetto strategico di riorganizzazione della banca, ha quindi decisamente meno tempo per seguire il cambio dell’amministratore delegato.

Molti i nomi dei possibili candidati a sostituire Alessandro Profumo dai vertici di Unicredit. Tra i possibili papabili c’è Roberto Nicastro, top manager di 46 anni, che ha lavorato per molti anni con Profumo e che quindi potrebbe sostituirlo con facilità. Si vocifera che potrebbe essere sostituito anche da Andrea Orcel della Merril Lynch o da Sergio Ermotti, sempre collega di Profumo in Unicredit.


L’aria nuova all’interno del gruppo bancario di Unicredit sta facendo reagire bene le borse italiane, che stanno premiano il titolo. Felici gli azionisti che hanno investito in azioni Unicredit, che guadagnano il 3,2%, con il prezzo ad azione che si stabilisce intorno ad 1,89 euro. Quello che non convice ancora è il motivo per il quale Alessandro Profumo ha deciso così, in modo improvviso, di lasciare il timone di Unicredit. Si tratta di una mossa strategica o ha seriamente intenzione di entrare in politica nelle file del Pd?

La replica è di Dino de Poli, storico presidente della Cassamarca di Treviso e azionista di Unicredit con lo 0,8%: “non c’è assolutamente stata nessuna orchestrazione, tanto meno influenze politiche di nessun genere.Quando decidemmo di cedere le Casse di risparmio al Credito Italiano eravamo consapevoli che stavamo compiento scelte rilevanti per il Paese, scelte che valevano il sacrificio di tante e comprensibili ragioni locali.

Unicredit: Si Apre Il Toto Scommesse Per Il Dopo Profumo

Un giallo quello di Profumo, che tira in causa figure cariatidi come quella di Geronzi, che dalle sue peripezie giudiziarie passa a difensore di una certa continuità alla guida di Unicredit. Milioni di euro di liquidazione per Profumo che lascia l’azienda e, nel frattempo, centinaia di licenziamenti per evidenti perdite finanziarie del gruppo dovute alla crisi. Non pensate che ci sia qualcosa di strano? Staremo a vedere quale nuovo multimilionario guiderà Unicredit.

Articolo scritto da ambro - Vota questo autore su Facebook:
ambro, autore dell'articolo Unicredit: Si Apre Il Toto Scommesse Per Il Dopo Profumo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Affari Finanza e Fisco
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione