Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Alle Origini Della Fantascienza


19 novembre 2014 ore 20:46   di heinz  
Categoria Altro  -  Letto da 373 persone  -  Visualizzazioni: 575

Oggigiorno tutti parlano di "fantascienza", ma non molti conoscono l’origine di questo termine, che ebbe il battesimo negli Stati Uniti, verso la metà degli anni ’20. Infatti, nel 1926 nacque la prima rivista specializzata di "fantascienza", "Amazing Stories", fondata da Hugo Gernsback. Il primo numero di "Amazing Stories" portava un sottotitolo con una parola che sarebbe diventata leggendaria: "Scientifiction" . Cosicché " "Amazing Stories" fu definita "La Rivista di Fantascienza" ("The Magazine of Scientifiction", termine poi "perfezionato" in "Science Fiction").

Gernsback , con questo titolo, voleva semplicemente avvertire i suoi lettori che la sua nuova rivista avrebbe pubblicato storie come quelle di Verne, dove gli eventi "normali" si fondevano con straordinarie scoperte scientifiche e incredibili previsioni sul futuro. Dopo i primi tre-quattro numeri della sua rivista, Gernsback cominciò a pubblicare opere di autori nuovi, come "The Green Splotches" , di T.S. Stribling, in cui egli narrava la storia dell'incontro tra i terrestri e alcuni misteriosi visitatori alieni. Sottolineiamo che Stribling, nel 1933, vinse addirittura il premio Pulitzer


Gli anni ’30 furono particolarmente felici per la "Scientifiction". Infatti, proprio in quegli anni apparve un altro grande scrittore di fantascienza, Raymond Z. Gallun, autore del libro intitolato "Old Faithful". "Old Faiful" è uno scienziato di Marte, che cerca di mettersi in contatto con il nostro pianeta. Tuttavia il Governo di Marte ritiene che i suoi studi siano del tutto inutili e dispersivi, e ordina a "Old Faithful" di suicidarsi. Ma Old Faithful ha ben altre intenzioni; infatti, lo scienziato di Marte riesce a comunicare con un terrestre, il professor Walters. I due scienziati, superando tutte le difficoltà spaziali e di comunicazione, riescono nonostante tutto a capirsi. Lo scienziato marziano, rifiutando di obbedire all’ordine di suicidarsi, tenta di mettersi in salvo sulla terra, a bordo di un missile agganciato alla coda di una cometa. Prima di partire, egli però avverte il professor Walters del suo arrivo, il quale, però, teme che dietro questa visita del collega marziano si nasconda una trappola: un’invasione della terra da parte dei Marziani. Ed infatti, il diffidente professor Walters aspetta "Old Faithful" armato d’una minacciosa pistola.

Alle Origini Della Fantascienza

Tuttavia la pistola si rivela del tutto inutile, perché il missile guidato da "Old Faithful" ha un tremendo impatto con la terra, ed egli muore, ma felice, tra le braccia del suo collega terrestre. Una storia tragica, che mette anche in particolare risalto la diffidenza dei terrestri verso ciò che è ignoto, e, alla fine, lo scienziato marziano risulta molto più "umano" e fiducioso dei terrestri. Che dire? La "Scientifiction" sembra tutt’altro che "fantascienza", e, anzi, sembra davvero essere premonitrice di fatti ed eventi con cui oggi la società occidentale (non esclusa l’Italia) deve giocoforza confrontarsi: l’incontro-scontro con il "diverso".

Enzo Sardellaro

Articolo scritto da heinz - Vota questo autore su Facebook:
heinz, autore dell'articolo Alle Origini Della Fantascienza
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione