Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Arthur Conan Doyle: Il Mastino Dei Baskerville


31 luglio 2011 ore 18:09   di Romyna  
Categoria Altro  -  Letto da 521 persone  -  Visualizzazioni: 913

Inghilterra. Sir Charles Baskerville, ricco possidente del Devonshire, muore d’improvviso in circostanze inspiegabili. Un suo vicino e amico, il Dr. Mortimer, chiede aiuto al celebre investigatore Sherlock Holmes per far luce sul caso. Secondo un manoscritto del 1742, sulla famiglia Baskerville graverebbe una maledizione causata dalla condotta di un lontano antenato, Hugo, responsabile di atroci misfatti e morto azzannato da un ferocissimo mastino. Sherlock Holmes, che ovviamente non crede a questa leggenda, invia nel Devonshire il suo fidato amico Dr. Watson insieme a Sir Henry Baskerville, erede di Sir Charles. In seguito alla permanenza nella brughiera e dopo numerose difficoltà, il caso sarà risolto.

Il mastino dei Baskerville è uno dei quattro romanzi di Arthur Conan Doyle ad avere come protagonista Sherlock Holmes. La narrazione prende avvio a Londra, nel famoso salotto dell’investigatore, ma ben presto si sposta nella malinconica, affascinante ed enigmatica brughiera, dominata dalla desolazione e dai colori autunnali e perciò sfondo ideale per la cupa vicenda del libro.


Sono relativamente pochi i personaggi sui quali si concentrano la narrazione e l’interesse investigativo di Holmes: si tratta dei vicini di casa e dei domestici del defunto Sir Charles, tutti ben caratterizzati a livello psicologico e alcuni dei quali sospettabili di omicidio. Se poi, in apparenza, la vita nella brughiera può sembrare monotona, in realtà la presenza di un pericoloso criminale, che non c’entra con la morte del vecchio Baskerville, e un’inaspettata passione amorosa di Sir Henry contribuiscono a movimentare la vicenda.

Per buona parte della narrazione, aleggia la presenza di un cane misterioso che nessuno riesce a vedere, ma i cui strani ululati spaventano gli abitanti della brughiera e rimandano alla terribile leggenda di Hugo. Eppure è chiaro che il soprannaturale non c’entri nulla, tanto che Holmes scopre l'identità dell’assassino prima ancora di conoscere l'esatto movente che lo spinge a voler uccidere anche Sir Henry.

Grazie all’accurata costruzione dell’atmosfera, ai sapienti colpi di scena, all’innegabile suspense e all’insuperabile logica che guida i perfetti ragionamenti di Holmes, il romanzo risulta molto piacevole e coinvolgente: nell'ambito della letteratura gialla, sicuramente un classico da non perdere.

Articolo scritto da Romyna - Vota questo autore su Facebook:
Romyna, autore dell'articolo Arthur Conan Doyle: Il Mastino Dei Baskerville
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione