Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Avalon E Re Artù: Una Storia Di Luoghi E Personaggi Leggendari


17 marzo 2012 ore 14:35   di spaziovendita  
Categoria Altro  -  Letto da 1059 persone  -  Visualizzazioni: 1888

Avalon: un’isola paradisiaca dove regnavano una primavera e una pace perenni, dove non si invecchia e dove la terra è generosa, offrendo i suoi gustosi frutti, senza obbligare nessuno a lavorare. Oltre che per la somiglianza con altri regni del mito, come Atlantide, Avalon è nota come il luogo dove Re Artù fu trasportato dopo l’ultima battaglia di Camlann, affinché venisse curato delle sue ferite.

L’isola di Avalon era abitata da nove maghe e governata dalla più potente, Morgen (la fata Morgana), che promise di guarire Artù, se fosse rimasto presso di loro. Nel 1191, quando ormai la leggenda di re Artù era divenuta l’epopea nazionale inglese, il mistero che circondava la sua sorte si arricchì di un nuovo capitolo. I monaci di Glastonbury, una città dell’Inghilterra occidentale, annunciarono di aver scoperto i suoi resti, sepolti nel cimitero della loro antica abbazia, unitamente a una croce di piombo con un epitaffio in latino: "Qui giace il famoso re Artù, insieme alla sua seconda moglie Ginevra, nell’isola di Avalon".


Anche se i monaci dovevano davvero aver riesumato qualcuno (gli archeologi hanno trovato tracce dei loro scavi), è possibile che fosse Artù? A far dubitare della scoperta dei monaci è il fatto che essa avvenne poco tempo dopo un disastroso incendio in cui era andata distrutta la parte più antica e più venerata dell’abbazia di Glastonbury. Si trattava di un’antichissima cappella di incannicciato, chiamata semplicemente ‘Vecchia Chiesa’, dove erano custoditi i tesori dell’abbazia, tra cui le sante reliquie che conferivano prestigio al monastero e gli assicuravano una fonte di reddito. Si rendeva perciò urgente riacquistare in qualche modo il prestigio perduto e attirare nuovi pellegrini.

Avalon E Re Artù: Una Storia Di Luoghi E Personaggi Leggendari

Tutte le notizie più antiche circa la morte di Artù affermano invece che la sua tomba era sconosciuta. Nel 1125 lo storico Guglielmo di Malmesbury aveva visto chiaramente il problema, quando scriveva: "Non si sa dove sia la tomba di Artù, e per questo gli antichi poemi favoleggiavano di un suo ritorno". Poiché non vi erano prove che fosse morto, la popolazione celtica dell’Inghilterra, della Cornovaglia e del Galles attendeva che il re ritornasse a liberarli dal giogo normanno.

Avalon E Re Artù: Una Storia Di Luoghi E Personaggi Leggendari

Fu lo scrittore inglese del XII secolo Goffredo di Monmouth a istituire il collegamento tfra Artù e Avalon, con la sua fantasiosa "Storia dei re di Britannia". La descrizione di Goffredo dell’isola di Avalon, sembra fondere avvenimenti storici ed elementi mitologici. Goffredo fa derivare il nome di Avalon da un’antica parola inglese, aval, ‘mela’, e lo traduce con ‘isola delle mele’. Gli studiosi hanno messo in dubbio questa etimologia, ma se il cronista avesse ragione, Avalon si inserirebbe nella tradizione delle mitiche isole collegate alle mele. In questa categoria rientrano Atlantide, il Giardino delle Esperidi con le mele d’oro e le Isole dei Beati dei Greci, e infine l’isola di San Brendano, coperta da un boschetto di meli, descritta nel Viaggio di San Brendano, del IX secolo.
Chiamando Avalon l’Isola Beata, Goffredo la collegava alle mitiche isole associate alle mele (probabilmente perché per i Celti e per altri popoli antichi la mela era il frutto dell’immortalità).

Avalon E Re Artù: Una Storia Di Luoghi E Personaggi Leggendari

Nel 1190 il poeta inglese Layamon scriveva: "Gli inglesi credono ancora che Artù sia vivo, e dimori ad Avalon insieme ai più leggiadri tra gli elfi". Come Camelot (la fortezza di re Artù), Avalon è ovunque e in nessun luogo: cercare di individuarla è contrario alla natura. Avalon vive nella dimensione del mito, dove esistono molteplici verità. Può darsi che l’Artù della storia sia stato sepolto a Glastonbury, ,a il vero Artù attende nella terra della guarigione, il luogo che Goffredo chiamò Avalon.

Articolo scritto da spaziovendita - Vota questo autore su Facebook:
spaziovendita, autore dell'articolo Avalon E Re Artù: Una Storia Di Luoghi E Personaggi Leggendari
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione