Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Call Of Duty: Black Ops - Il Migliore Episodio Della Serie?


29 dicembre 2010 ore 09:37   di blackstar  
Categoria Altro  -  Letto da 2192 persone  -  Visualizzazioni: 3200

Non si può non passare al microscopio Black Ops dopo il grande addio delle menti creative che hanno portato via la serie di Call of Duty a Infinty Ward all'inizio di quest'anno. Treyarch è in grado di produrre un campione di vendite come Modern Warfare e non solo un banale titolo di un'annata fiacca come ha fatto in passato? Si e no, ma Black Ops è il miglior gioco che Treyarch ha fatto finora ed è un bel modo di passare il tempo, non importa quanto lo si esamini.

Il punto di forza della serie è sempre stato il singleplayer, in grado di creare momenti spettacolari che i giocatori ricordano per anni; non importa se non riuscite a rammentare il nome del Ranger senza volto con cui giocavate, perché oh mio Dio hanno appena sganciato una bomba nucleare sulla Casa Bianca! Black Ops fa sempre tornare l'equazione. La storia è coerente e i personaggi sono molto più che sagome di cartone, tanto che volevo continuare a giocare per scoprire la fine dell'intreccio, non solo per vedere quale situazione folle mi attendeva dietro l'angolo.


Se da un lato Black Ops guadagna in caratterizzazione e narrazione, è altrettanto vero che perde in spettacolarità: al di fuori del pirotecnico livello di evasione dal carcere, i momenti 'Wow!!!" sono pochi. Anche il far saltare quello che sembra essere metà del Vìetnam con un elicottero d'assalto non è riuscito a smuovermi come in passato, salvo l'imprecare contro lo schema dei comandi. Troppo tempo della campagna di sette ore viene speso a correre attraverso le stesse sequenze pop-and-shoot che abbiamo fatto per anni, ma almeno questa volta i miei compagni erano meno interessati a correre direttamente nella mia linea di tiro.

Call Of Duty: Black Ops - Il Migliore Episodio Della Serie?

Cercate di resistere fino alla fine dei titoli di coda perché il pezzo migliore è nascosto lì. La campagna immerge completamente i giocatori nella brutalità della battaglia. Le parti del corpo volano in modo disgustoso mentre i proiettili dilaniano carne e ossa; il sangue schizza in ogni direzione e i combattenti scoppiano come palloncini di carne trita falciati dalle armi infami degli anni '50. In una sequenza disturbante il giocatore deve torturare un prigioniero legato: questo è un gioco chiaramente diretto a un pubblico adulto (almeno nel senso che gli dà il PEGQ).

Ognuno dovrebbe poter giudicare che cosa può sopportare, ma Black Ops ha oltrepassato la mia personale linea delle sanguinose descrizioni della violenza, soprattutto nella sequenza della tortura. Non sono stato in grado di prenderne le distanze ed etichettarla come piacevole violenza da cartoon, come ho fatto negli anni con altri giochi; chiamatemi pure debole se volete, ma l'orrore realistico è disgustoso in assenza di una discussione su quale sarebbe una decisione saggia per usare questa forza letale.

Si sa che Treyarch qui non ci vuole fare un racconto moralizzante, ma in alcuni casi Black Ops oltrepassa la linea del buon gusto. Nulla di questo, però, si ritrova nel gioco online, in cui il ritmo più veloce determina un certo distacco dalla violenza: per quanto mi riguarda, Treyarch ha creato il più bel gioco multiplayer per Call of Duty di sempre. Le mappe sono fantastiche e offrono una grande varietà nell'ampiezza, nella forma, nella verticalità e nei percorsi. Il design di base è inalterato e presenta le stesse modalità, accessori e arsenale di Modem Warfare; inoltre, l'azione è istantanea, tecnicamente impressionante e avvincente come è stata sempre fin da quando Infinity Ward l'ha creata, tre anni fa.

Call Of Duty: Black Ops - Il Migliore Episodio Della Serie?

Tuttavia Treyarch ha apportato molti miglioramenti nei dettagli e sbloccare nuovi accessori nell'ordine che preferite senza dover passare per una sequenza preordinata è solo l'inizio. Le sfide a scommessa esistono in parallelo alla progressione basata sui punti esperienza; queste letali sfide a mischia per sei giocatori sono per molti versi un ritorno ai vecchi tempi delle sfide mortali di Quake. Tutti i tipi di gioco (ciascuno dei quali ha regole insolite che funzionano molto bene, come la rotazione di armi determinate oppure le singole uccisioni con munizioni molto limitate) danno una grande enfasi a ciascuna uccisione.

Questo offre un'intensità che non avevo più visto dai tempi in cui giocavo a Quake armato del mio railgun. La scommessa del titolo con i soldi del gioco che usate per comprare parti di armi, accessori ed emblemi contribuisce ad aumentare la tensione; l'unico problema è che i match a scommessa sono per natura incredibilmente sensibili all'intervallo di ritardo, quindi se rimanete fermi con un host malfunzionante o se la vostra connessione è altalenante, preparatevi a qualche frustrazione.

I contatti sono sbloccati quasi subito e vi permettono di comprare una sfida che resta attiva per un certo lasso di tempo mentre giocate; un contratto semplice potrebbe chiedervi di pugnalare un tizio alla schiena, mentre uno più costoso di alto livello potrebbe richiedervi una dozzina di spari alla testa con un certo tipo di pistola. Se avete successo potete triplicare (o anche di più) il vostro denaro, ma se fallite i vostri punti vanno persi. Treyarch farà ruotare regolarmente la serie dei contratti disponibili all'acquisto e potrete sparare a qualcuno solo in un dato periodo di tempo (nel caso del contratto che ho provato, un giorno di vita reale).

Sono in dubbio riguardo a questo sistema: da un lato, le nuove sfide danno nuova linfa al gameplay e incoraggiano i giocatori a tentare tattiche differenti, dall'altro continuo a infuriarmi come un toro quando il mio team viene dilaniato perché metà dei giocatori stanno sparando per un qualche stupido contratto invece che per vincere il match. Non abbiamo imparato nulla dalla debacle del gioco online di Halo 3? Ritorna anche Zombies, la modalità preferita dai fan, con i giocatori che cooperano contro orde di non-morti su due vaste mappe diverse; anche se funziona abbastanza bene, Zombies non è proprio ai primi posti della mia lista di FPS co-op perché gli obiettivi e le strategie sono così distanti dall' essere intuitivi che non riesco a entrarci completamente, anche se altri segmenti della community sono di parere diverso.

Call Of Duty: Black Ops - Il Migliore Episodio Della Serie?

Non vedo l'ora di scoprire che cosa avrà creato la community con questi nuovi elementi: la possibilità di salvare i match, rivederli da ogni punto di vista, staccare la videocamera per fare riprese libere, pubblicare le clip insieme e poi condividerle come un film tutto all'interno del gioco è una cosa davvero incredibile. Anche questo è un importante strumento di apprendimento, dal momento che potrete vedere la vostra performance su una sagoma insieme alla mappa delle morti sovrap¬posta al livello. È difficile non apprezzare qualcosa fatto in maniera così curata come Black Ops; CoD resta l'FPS più fluido e fruibile in commercio e mi sono divertito un mondo a giocarci. D'altro canto, è deludente vedere che il titolo tanto pubblicizzato e tanto costoso con cui Treyarch fa il suo esordio nella serie, in fin dei conti sembra un Modem Warfare 2.5. Il fatto che Activision non abbia ancora fatto fare a Call of Duty la stessa fine di Tony Hawk è una cosa di cui rallegrarsi e, almeno per quest'anno, sono più che felice di avere un update meglio rifinito di Modem Warfare.

Articolo scritto da blackstar - Vota questo autore su Facebook:
blackstar, autore dell'articolo Call Of Duty: Black Ops - Il Migliore Episodio Della Serie?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione