Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Curiosità: Dove Finiscono Le Graffette?


18 agosto 2014 ore 15:26   di Pan_Tau  
Categoria Altro  -  Letto da 430 persone  -  Visualizzazioni: 694

Berlino. Quale campo non viene oggi esplorato dagli agenti degli uffici statistici? Recentemente in Germania è stata condotta un’inchiesta sull’impiego dei fermagli di ufficio: le comuni graffette (la cui invenzione è attribuita all'americano Samuel B. Fay.)

La graffetta è un piccolo oggetto di metallo serve per tenere unite due parti, talvolta con questo termine si fa riferimento anche al "punto metallico" che si applica con la graffettatrice o, con il termine "agrafes" , a graffette metalliche utilizzate in chirurgia per la sutura delle ferite.


I risultati dell’analisi di quei dati sono sorprendenti e curiosi. Su 100 mila fermagli l’80 per cento sono serviti per tutt’altro uso che quello per cui dovrebbero essere utilizzati.
5434 sono stati usati per pulirsi i denti
5309 per pulirsi le unghie
3196 come scovoli per pulire pipe
19142 come fiches nei giochi a carte fatti in ufficio
7212 per porre rimedio a improvvisi cedimenti di giarrettiere o reggiseni
2431 come cacciavite
14163 sono stati attorcigliati nel corso di conversazioni telefoniche prolungate
15842 impiegate per pulire i caratteri delle macchine per scrivere e tastiere per computer
il rimanente è finito in gran parte nel cestino della carta e almeno una (quella che uso io) viene infilata in un apposito forellino per far aprire lo sportellino del CD del MacPro che è bloccato.

Ma le curiosità relative a quest'oggetto, di cui tutti noi dovremmo sentire il bisogno di conoscere, non finiscono qui. Secondo una recente stima, se si mettessero in fila tutti le graffette metalliche vendute nel mondo, si formerebbe una catena lunga circa 384 milioni di chilometri.

E come non citare l'artista James Haggerty jameshaggerty.net/site/ che con questi piccoli oggetti comuni realizza delle stupende opere d'arte (prevalentemente personaggi di Star Wars) accostandone varie di diverso colore come se fossero tessere di un mosaico?

E come dimenticare il caso che rese famoso qualche anno fa Kyle MacDonald, un ragazzo di 26 anni che barattò una graffetta per ottenere, alla fine di una serie di scambi, addirittura una casa? www.magnaromagna.it/trova-casa-barattando-una-graffetta/

Termino questo interessantissimo e vitale articolo riportando quest'altro link www.architetturaecosostenibile.it/curiosita/varie/storia-graffetta-rivoluzioni-628.html dove potrete trovare altre notizie storiche su questo strabiliante oggetto ricodando al lettore che

"non avremmo mai avuto MacGyver senza l'inventore della graffetta."

Articolo scritto da Pan_Tau - Vota questo autore su Facebook:
Pan_Tau, autore dell'articolo Curiosità: Dove Finiscono Le Graffette?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione