Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Divertirsi Con I Mmorpg


4 febbraio 2011 ore 15:49   di pretore  
Categoria Altro  -  Letto da 402 persone  -  Visualizzazioni: 648

Ciao a tutti, in questo mio primo articolo vorrei parlarvi dei Multiplayer Online Role-Playing Game o comunemente conosciuti come mmorpg. Probabilmente avrete già sentito parlare dei mmorpg prima della lettura di quest'articolo ma, nel caso non sappiate cosa siano, vi basti sapere che sono dei giochi online (spesso gratuiti) dove, generalmente, dovrete far crescere un vostro personaggio (un pò come un gioco di ruolo) migliorandone le varie abilità/caratteristiche ed equipaggiamento al fine di diventare sempre più potenti e competitivi. Il punto di forza di questi giochi, però, non è dato dalla struttura che, in realtà, risulta spesso semplice e ripetitiva ma, piuttosto, dalla comunità con cui si affronta questo particolare tipo di gioco. La differenza tra un gdr classico ed un mmorpg è che quest'ultimo si gioca online, con altre persone vive e non con personaggi guidati da un'intelligenza artificiale che, per quanto sviluppata e perfezionata, non raggiunerà mai la qualità e l'immersività data dall'affrontare un altro giocatore in carne e ossa. Inoltre in questi giochi sono presenti chat che permettono una comunicazione tra gli utenti (quasi fosse un sito di caht o un social network) e che incrementano ulteriormente il divertimento e il proprio coinvolgimento nel gioco stesso.

Insomma, i mmorpg, a mio parere, sono stati una vera e propria rivoluzione nel mondo dei videogiochi ma, in particolar modo, hanno aggiunto una nuova parallelità che li rende così tanto attraenti agli occhi dei vari utenti, probabilmente anche perchè molti sono completamente gratuiti. Bisogna fare però attenzione a quest'ultimi: è vero che sono completamente gratuiti ma spesso, al loro interno, è presente una sorta di shop con cui, pagando con soldi veri, si possono ottenere diversi vantaggi e potenziamenti all'interno del gioco. In poche parole niente è mai completamente gratis nella vita e pertanto anche questi giochi hanno la possibilità di far guadagnare il loro team di sviluppo con un metodo che spesso viene aspramente criticato dai giocatori perchè squilibra il mondo di gioco.


Se avete letto l'articolo fino a questo punto noterete, sicuramente, un motivo per cui i mmorpg gratuiti vengono spesso scartati e per cui quelli a pagamento sono così tanto famosi: essi, infatti, offrono un servizio completo, con un mondo di gioco dove tutti sono allo stesso livello e nessuno può avere vantaggi sugli altri pagando ulteriormente. Questo aspetto non è da sottovalutare poichè, ad essere sinceri, se giocate ad un mmorp gratuito senza comprare niente con soldi veri difficilmente diventerete i più forti del server e quest'aspetto è considerato da molti utenti come vincolante, un aspetto che nega il divertimento e la voglia di continuare a giocare. Purtroppo però anche quelli a pagamento hanno un loro difetto, estremamente evidente, ovvero quello di dover pagare un tot ogni mese, aspetto che probabilmente farà storcere il naso a tantissimi utenti che quindi cercheranno i gratuiti.

In poche parole, non esiste un sistema perfetto ma esiste il sistema migliore per voi. Sarete infatti voi a scegliere se pagare un abbonamento mensile per partecipare ad un mmorpg a pagamento dove potrete essere competitivi e tutto si baserà sulle vostre capacità in gioco oppure di avere un gioco completamente gratuito dove, però, non potrete diventare i migliori a patto di pagare. Insomma, a voi la scelta ma, qualunque cosa scegliate, ricordatevi che questa tipologia di giochi può diventare una vera e propria droga virtuale perciò cercate di limitarne l'utilizzo e di fare in modo che non diventi un pensiero fisso, quasi una seconda vita!

Articolo scritto da pretore - Vota questo autore su Facebook:
pretore, autore dell'articolo Divertirsi Con I Mmorpg
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione