Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Dolci Tipici Di Carnevale: Gli Struffoli Napoletani


28 gennaio 2018 ore 19:03   di MR  
Categoria Altro  -  Letto da 220 persone  -  Visualizzazioni: 251

Siete pronti per festeggiare il Carnevale? Qual è il dolce tipico da portare in tavola?
In tutta Italia, ogni regione e provincia ha dei dolci caratteristici locali, ma tra i più noti e apprezzati in buona parte del Sud Italia, vi sono gli struffoli. La ricetta è considerata napoletana, ma qui sono stati importati dagli antichi Greci. L'origine del nome, secondo alcuni, risale, infatti, al greco "strongoulos pristòs" che significa arrotondato e tagliato, quindi, nel napoletano, diventa "strangolaprete", come spesso viene chiamato. La ricetta tipica napoletana si è poi diffusa nel Meridione d'Italia.

Gli struffoli sono palline di pasta fritta ricoperte di miele, facili da preparare. La ricetta tipica napoletana prevede 600 gr di farina, 4 uova e un tuorlo, 2 cucchiai di zucchero,80 gr di burro, 1 bicchierino di liquore all'anice, scorza di mezzo limone grattugiata, un pizzico di sale e olio per la frittura.
Prepararli è molto semplice: basta versare la farina e, facendo una fontana al centro, aggiungere tutti gli altri ingredienti. Impastata e ottenuta una pasta liscia e omogenea si deve lasciar riposare e, trascorsa una mezz'ora, si divide la pasta in palline da cui si ricavano dei bastoncini. Lo struffolo originale napoletano è piccolo, per tanto, vanno tagliati pezzetti di circa un centimetro. Fritti in olio bollente sono buonissimi e croccanti
Appena tolti dalla padella, la glassa con un po’ il miele a bagnomaria, unita a canditi e confetti di zucchero, li rende irresistibili.


In alcune ricette, lo struffolo ha un aroma diversa, dipende dal tipo di liquore aggiunto all'impasto, in alcuni casi è indicato il rum, in altri il limoncello, c'è poi chi indica la scorza di arancia o di entrambi gli agrumi. La ricetta migliore è quella che vi permette di assaporare l'aroma del limone.
Esiste, invece, una curiosa e gustosa variante, diffusa in Sicilia, che, al posto del miele, propone una glassa bianca ottenuta sciogliendo in 125 gr di acqua, 500 gr di zucchero e la scorza grattugiata di un limone.

Ulteriore variante diffusa è la ricetta al forno, pur se l’originale li vuole fritti in caldo olio bollette extravergine d’oliva.

Adesso che conoscere la ricetta tipica napoletana degli struffoli potete condividerli in famiglia e con gli amici e festeggiare con gusto il Carnevale.

Articolo scritto da MR - Vota questo autore su Facebook:
MR, autore dell'articolo Dolci Tipici Di Carnevale: Gli Struffoli Napoletani
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:
Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione