Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

'emergenza' Migranti


18 maggio 2016 ore 18:33   di lauraDellaPeruta  
Categoria Altro  -  Letto da 238 persone  -  Visualizzazioni: 316

I bombardamenti in Siria continuano imperterriti celati da un indifferenza disarmante di noi tutti, il cui unico problema sembra essere quello di potenziali attacchi terroristici e l’emergenza migranti che stanno soffrendo le terre privilegiate dei rifugiati, come Lampedusa.

Ma ci si è mai chiesto come spinge quelle persone a rischiare la morte su di un barcone sovraccarico di gente? Ci arrivano spesso testimonianze di chi da quelle guerre non può scappare, già perché viaggiare su di un gommone costa fior di quattrini e non a tutti è concesso questo "lusso". Muoiono ogni giorno donne, bambini, medici e uomini coraggiosi che lì sono rimasti solo per dare sostegno alle famiglie. Ma più di tutto muore piano piano assieme a loro, l’umanità di cui siamo soliti parlare ma che poco ci appartiene.


Abbiamo fatto crollare il regime di Gheddafi, seminando solo odio e continui squilibri in un paese che chiede aiuto e che si sente abbandonato. Nel frattempo ai nostri viaggiatori vengono chiuse porte e innalzati muri, per non parlare di chi, ignorantemente gira le spalle, accusando questa gente di rubare lavoro, e incolpandoli di essere la causa di un aumento di criminalità.
Vorrei dire a queste persone che la criminalità non ha colore né razza, ma è diffusa, seppure in maniera non omogenea, in tutti i continenti . Vorrei rompere il tabù secondo cui immigrato equivale a precarietà, e convincere chi stupidamente lo pensa che immigrato equivale a persona qualunque. Vorrei ricordare che molte di queste persone sono valide, accademicamente parlando, e non farebbero altro che migliorare la nostra economia.

Il nostro pensare in maniera acritica ci fa credere di non essere legati a stereotipi e ci convince di essere liberi nel pensiero. Ma io credo onestamente che tutta questa finta "libertà" non abbia fatto altro che allontanarci dai valori e da un etica ferma. Pensiamo che la nostra libertà si traduca in tolleranza, ma la tolleranza non è sinonimo di indifferenza. Viviamo nell’epoca delle finte realtà, dove le serie tv e la spettacolarizzazione ci hanno fatto cadere in un bivio ben più oscuro dei finti problemi con i quali siamo soliti confrontarci quotidianamente. Quando la smetteremo di vivere nella totale indifferenza di quanto ci accade intorno? Quando la smetteremo di porci problemi sciocchi invece di domandarci e darci risposte su quesiti che meritano più attenzione? Quando incominceremo a finirla con questo finto, quanto inutile patriottismo, quando la smetteremo di sentirci rinchiusi entro confini ben delineati e cominceremo a sentirci parte di un mondo unito e completo? Quando ci sentiremo finalmente parte di un tutto e non il tutto di una sola parte?

E così mentre io scrivo le mie riflessioni e il resto dell’Italia continua a domandarsi come succederà nella prossima puntata di Gomorra, da qualche parte nel mondo sta morendo una bambina che di cartoni non sentirà mai più parlare.

Articolo scritto da lauraDellaPeruta - Vota questo autore su Facebook:
lauraDellaPeruta, autore dell'articolo 'emergenza' Migranti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione