Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Euro: Sappiamo Riconoscere I Falsi?


4 febbraio 2011 ore 08:01   di Feniks  
Categoria Altro  -  Letto da 921 persone  -  Visualizzazioni: 1904

La moneta Unica dell’Europa Unita, l’Euro, ha debuttato nell’ormai lontano 1^ Gennaio 2002. Da allora ogni nuovo Stato che si è aggiunto all’area Euro ha potuto coniare le monete mantenendo la faccia comune a tutti gli Stati e personalizzando l’altra. Le banconote invece sono uguali per ogni Stato membro. Dopo 8 anni di utilizzo, sappiamo come riconoscere se sono autentiche?

Tutte le banconote sono stampate in rilievo su alcune parti del fronte in modo da permettere un facile riconoscimento già al tatto. Per la stampa viene utilizzata una speciale carta di puro cotone, anche questa facilmente riconoscibile.
Se si guardano i biglietti in controluce o li si muove è possibile notare, il “filo di sicurezza”, una linea scura che attraversa in senso verticale tutta la banconota, inoltre, nella parte destra, si può notare il simbolo olografico dell’Euro e il valore nominale della banconota stessa.
Per le banconote di taglio più piccolo (5, 10 e 20 Euro), una striscia iridescente si nota sul retro quando la banconota viene posta inclinata sotto una fonte di luce.


Le banconote di taglio più elevato (50, 100, 200 e 500 Euro) presentano il valore nominale stampato sul retro con un inchiostro particolare “otticamente variabile” che cambia di colore (viola, marrone o verde oliva) quando la banconota viene inclinata.
Il valore stampato sul fronte è costituito da una placchetta olografica che presenta, oltre al valore stesso anche un’immagine visibile inclinando la banconota stessa.

Euro: Sappiamo Riconoscere I Falsi?

Per tutti i tagli, in controluce, è possibile vedere un’immagine e il valore nominale.
Le immagini presenti sulle banconote identificano gli stili architettonici di sette periodi della storia dell’arte europea. Nello specifico, i tagli simboleggiano: 5 Euro lo stile classico, 10 Euro lo stile romanico, 20 Euro stile Gotico, 50 Euro stile Rinascimentale, 100 Euro stile Barocco e Rococò, 200 Euro per l’Architettura del ferro e del vetro e 500 Euro per l’architettura del XX secolo.

Euro: Sappiamo Riconoscere I Falsi?

Articolo scritto da Feniks - Vota questo autore su Facebook:
Feniks, autore dell'articolo Euro: Sappiamo Riconoscere I Falsi?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione