Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

I Gas: Gruppi D' Acquisto Solidale. Conosciamoli Meglio


16 febbraio 2011 ore 12:19   di pennettainformata  
Categoria Altro  -  Letto da 552 persone  -  Visualizzazioni: 828

I GAS, ovvero i Gruppi di Acquisto Solidale, sono nati in Italia nel 1994. Il primo gruppo d'acquisto si è formato a Fidenza e a questo ne sono seguiti molti altri nel tempo fino ad arrivare oggi a quasi 800 diffusi su tutto il territorio nazionale. La rete dei GAS è in forte espansione sia per quanto riguarda il tasso di crescita annuo che per la loro visibilità.

Ma cosa sono i Gruppi d'Acquisto Solidale? E qual è il loro scopo? Prima di tutto i gruppi sono unioni di amici, parenti, vicini di casa, colleghi di lavoro, che si uniscono per acquistare direttamente dai produttori alimenti genuini avvantaggiandosi di prezzi più convenienti spuntabili grazie all'acquisto all'ingrosso di prodotti da distribuire tra i membri del gruppo stesso. Il termine solidale riguarda non soltanto i membri del gruppo ma si tratta anche di solidarietà nei confronti dei piccoli produttori, dei lavoratori di cui si avvalgono e soprattutto dell'ambiente.


Gli acquisti vengono effettuati a chilometro zero, ovvero si eliminano i costi di trasporto (e l'inquinamento e gli ulteriori costi che ne derivano) seguendo il criterio della vicinanza e della stagionalità. I prodotti devono essere biologici e gli imballaggi riciclabili.

%u2028L'idea di base dei gruppi d'acquisto è che un comportamento responsabile negli acquisti da parte dei consumatori non è solo vantaggioso per l'ambiente e le sue risorse, ma anche per i consumatori stessi che tramite gli acquisti di gruppo solidali accedono a prodotti ad un prezzo equo e con una maggiore garanzia dovuta alle informazioni precise fornite direttamente dai produttori. Le motivazioni che spingono all'acquisto di gruppo solidale sono quindi molteplici. Basti pensare alla possibilità di portare sulla propria tavola prodotti che sostengono economicamente il territorio nel quale si vive, tagliando intermediazioni e manipolazioni sul cibo, dannose per l'ambiente e per se stessi e che fanno lievitare il costo finale.

L'approccio all'acquisto è un approccio critico nei confronti degli attuali modelli di consumo e di economia globale. Un approccio che cerca di trovare delle alternative di acquisto valide che si basino sul confronto, l'appoggio e i rapporti diretti non solo tra membri del gruppo ma anche tra consumatori e produttori. Una delle tappe fondamentali nella storia dei gruppi d'acquisto è stata infatti la pubblicazione, nel 1996, delle Guida al Consumo Critico, nella quale venivano indicati i comportamenti delle maggiori imprese presenti sul mercato in modo da creare una maggiore consapevolezza da parte del consumatore nell'effettuare gli acquisti. L'anno seguente nasce la rete dei gruppi d'acquisto con la finalità di scambiare informazioni tra i vari gruppi.

Per formare un GAS non serve altro che riunire un gruppo di persone interessate agli acquisti collettivi. Si ricercano poi piccoli produttori nella propria zona che siano attenti alle problematiche ambientali e rispettosi delle condizioni lavorative dei propri collaboratori. Una volta fatto questo non resta che raccogliere gli ordini dei membri del gruppo e metterli insieme e una volta ricevuti i prodotti distribuirli.

Qui il sito ufficiale dei Gruppi d’Acquisto Solidali con tutti i gruppi divisi per regioni e province e il calendario con gli appuntamenti. A livello locale i GAS si sono organizzati in Intergas. Il più vasto è quello di Milano con un proprio sito dove è possibile consultare l'elenco dei gas milanesi e dei produttori.

Articolo scritto da pennettainformata - Vota questo autore su Facebook:
pennettainformata, autore dell'articolo I Gas: Gruppi D' Acquisto Solidale. Conosciamoli Meglio
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Lucrezia
    #1 Lucrezia

Articolo utile e ben scritto, brava!

Inserito 16 febbraio 2011 ore 14:04
 

Grazie mille! Buona giornata!

Inserito 16 febbraio 2011 ore 14:35
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione