Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Guida Pratica Alle Discipline Orientali: Il Chi Gong


18 novembre 2010 ore 21:32   di Ireth  
Categoria Altro  -  Letto da 319 persone  -  Visualizzazioni: 486

Negli ultimi tempi abbiamo assistito ad una rapida diffusione, nel mondo occidentale, di numerose discipline orientali. Per noi occidentali può essere difficile comprendere in fondo la filosofia orientale e così, in molti casi, si genera confusione tra i concetti che ne sono a fondamento. Vediamo di analizzare alcuni di questi principi. Iniziamo dal Chi Gong.

Con il termine Chi Gong si intende quella particolare disciplina taoista mediante la quale, coloro che la praticano, con particolari esercizi fisici, di immaginazione e concentrazione mentale, cercano di diffondere uniformemente nel corpo l'energia vitale necessaria a mantenerlo in salute (Chi sta, per l'appunto, per Energia), e di immagazzinare tale energia in punti specifici.


Le origini del Chi Gong, come quelle di tutte le discipline taoiste, si perdono nella notte dei tempi. Sono stati ritrovati degli scritti di almeno duemila anni fa che contengono riferimenti al Chi Gong e, secondo alcuni studiosi, quest'arte si è tramandata e sviluppata in Cina senza soluzione di continuità. Si narra che Bodhidharma, monaco indiano giunto in Cina nel VI secolo, elaborò un sistema di esercizi di Chi Gong per i suoi discepoli, per rimetterli in forma e in salute, necessarie per sopportare meglio il rigore della vita spirituale. Questi esercizi sono giunti fino a noi, sembra, inalterati. Si tratta, per lo più, di esercizi di allungamento, combinati con tecniche di meditazione e respirazione.

L'obiettivo che perseguono gli esercizi di Chi Gong è quello di aiutare l'individuo a ripristinare e mantenere l'equilibrio psico-fisico che, per i più svariati motivi, è venuto meno. A questo scopo sono state elaborate diverse forme di Chi Gong, ovvero sequenze di movimenti che combinano respirazione e movimento (forme dinamiche) ma anche sequenze statiche, che implicano dei micro-movimenti del corpo.

Uno dei fenomeni che più frequentemente si verifica in chi pratica il Chi Gong è la produzione di calore localizzato in certe parti del corpo, come per esempio le mani. Concentrandosi su di esse, infatti, potrà avvertirsi un grande calore. Ciò avviene perché il Chi, che abbiamo detto essere energia, convergendo sui palmi in eccesso, a causa del lavoro della mente, sprigioni calore.

Provare per credere!

Articolo scritto da Ireth - Vota questo autore su Facebook:
Ireth, autore dell'articolo Guida Pratica Alle Discipline Orientali: Il Chi Gong
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione