Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

'il Linguaggio Segreto Dei Neonati' Di Tracy Hogg


29 gennaio 2011 ore 16:08   di pennettainformata  
Categoria Altro  -  Letto da 481 persone  -  Visualizzazioni: 759

Tracy Hogg è una famosa puericultrice britannica conosciuta come "the baby whisperer", e cioè la donna che “sussurra ai bambini”. La sua incredibile capacità di comprendere il linguaggio dei neonati ha aiutato negli anni tantissimi genitori a capire i propri bambini e a trovare soluzioni specifiche per calmarli.

Nel suo libro “Il linguaggio segreto dei neonati” la Hogg fornisce una serie di consigli molto pratici da seguire fin dai primi giorni di vita del neonato, per imparare a conoscerlo e capire le sue esigenze. L’autrice propone un metodo quotidiano dal nome di per sé molto rassicurante: E.A.S.Y., acronimo di Eat, Activity, Sleep, You. Questo metodo si basa sulla creazione di una routine fatta di fasi da ripetere ciclicamente.


La Hogg suggerisce infatti di suddividere la giornata in cicli (routine) che comprendano le quattro fasi nell'ordine indicato (tradotte in italiano: Mangiare, Giocare, Dormire e… Tu). La sequenza deve essere sempre uguale, quello che cambia, in base all’età del bambino, è cosa materialmente viene fatto in una fase piuttosto che in un’altra e la lunghezza della fase stessa. Una routine per un bambino appena nato, ad esempio comprenderà le seguenti attività: Eat (essere allattato dalla mamma), Activity (cambio pannolino o momento di veglia in cui ad esempio si studia le manine), Sleep (nanna) durante la quale la mamma avrà tempo per se stessa (il famoso You). La successione riprenderà poi da capo seguendo le quattro fasi nel loro ordine ma adattando la durata alle esigenze effettive del bambino.

Questo metodo, spiega l’autrice, permette al neonato di sperimentare un senso di sicurezza derivante dalla ripetizione dei gesti e di lasciarsi andare alla fase successiva con più fiducia sapendo già cosa accadrà. Tanto per fare un esempio se ogni sera si decide di fare il bagnetto al piccolo prima della nanna, la ripetizione sera dopo sera di questa routine metterà a proprio agio il neonato che, verosimilmente, si abbandonerà al sonno più tranquillamente. Allo stesso tempo, secondo l’autrice, questo metodo permetterà alla mamma di non stabilire un rapporto di dipendenza assoluta tra lei ed il bebè, ma di conoscenza profonda, comprensione e rispetto delle esigenze di entrambi.

Il rispetto è infatti uno degli aspetti fondamentali del metodo della Hogg. Il neonato viene considerato da subito come un individuo a tutti gli effetti, in grado di capire. Per questo la puericultrice consiglia di parlargli e spiegare tutto quello che ci si appresta a fare. Trattare con rispetto un neonato lo aiuta ad acquistare serenità e fiducia in se stesso e nei genitori che lo accudiscono. Ma l’autrice non si limita a curarsi del rispetto per il neonato, bensì anche di quello per la mamma, che nel post parto sperimenta un momento molto delicato e va quindi aiutata, e per la coppia stessa nonché per la famiglia globalmente intesa, fratellini compresi.

L'attenzione maggiore è dedicata al pianto del bambino, come suo metodo pressoché esclusivo di comunicare il suo disagio ed i suoi bisogni nelle prime settimane di vita. Consiglio dell’autrice è di provare a capire il perché del pianto provando ad osservare dai suoi gesti cosa sta provando a comunicare. Soprattutto è utile non cercare di “fare” immediatamente una cosa qualsiasi, ma piuttosto aspettare qualche momento per capire il motivo del disagio e risolverlo facendo la cosa più giusta. Una volta imparato a conoscere il proprio bambino ed il suo “linguaggio segreto”, calmarlo sarà molto più semplice. Il libro è poi arricchito con consigli pratici su allattamento, nanne, cura del bambino (e della mamma), svezzamento e fornisce anche la descrizione di esperienze dirette della puericultrice con alcune famiglie che hanno richiesto il suo aiuto.

Nel 1997 Tracy Hogg ha fondato una struttura chiamata “Baby Technique”, attraverso la quale fornisce consulenze individuali ai genitori, organizza corsi di gruppo, conferenze ed esercitazioni per baby-sitter. Qui il sito internet dell'autrice.

Articolo scritto da pennettainformata - Vota questo autore su Facebook:
pennettainformata, autore dell'articolo 'il Linguaggio Segreto Dei Neonati' Di Tracy Hogg
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione