Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

In Arrivo Nel 2011 Lo Spesometro


23 dicembre 2010 ore 18:21   di Aless  
Categoria Altro  -  Letto da 660 persone  -  Visualizzazioni: 958

Dal primo maggio 2011 le imprese dovranno comunicare all'Agenzia delle Entrate tutte le cessioni di beni e prestazioni di servizi rese e ricevute per le quali i corrispettivi dovuti risultano superiori o pari a euro 3.000,00 effettuate nei confronti dei privati.

L'inizio sarà graduale perchè per le operazioni 2010 si dovrà comunicare solo quelle di importo pari o superiore a euro 25.000,00 e riguarderà solo quelle soggette a obbligo di fattura, mentre per il 2011 si dovrà comunicare le operazioni superiori o uguali a euro 3.000,00 se sussiste l'obbligo di fattura e le operazioni superiori o uguali a euro 3.600,00 se non sussiste l'obbligo di fatturazione (ovvero giustificate da scontrino e ricevuta fiscale). Per il 2010 le operazioni andranno comunicate entro il 31 Ottobre, mentre le gli anni successivi entro il 30 Aprile di ogni anno.


Dunque dal maggio 2011, il privato che effettuerà una spesa in un negozio superiore a euro 3.600,00 dovrà fornire al negoziante il proprio codice fiscale con evidenti risvolti in tema di accertamento del reddito. Infatti tali dati andranno ad alimentare il reddito presunto dei contribuenti dando un sostanzioso apporto al redditometro e aumentando quindi gli accertamenti di tipo presuntivo. Infatti questi dati verranno aggiunti a quelli già in possesso dell'Amministrazione finanziaria relativi a mutui, assicurazioni, abbonamenti a circoli, al possesso di immobili, di macchine di grossa cilindata, a rapporti di lavoro domestico, al possesso di jet, imbarcazioni, ecc.

Per trasmettere tali comunicazioni sarà predisposto un software dell'Agenzia delle Entrate.

Articolo scritto da Aless - Vota questo autore su Facebook:
Aless, autore dell'articolo In Arrivo Nel 2011 Lo Spesometro
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione