Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Belle Epoque In Mostra Sul Lago Di Como


3 marzo 2011 ore 16:52   di KungFuGirl  
Categoria Altro  -  Letto da 1178 persone  -  Visualizzazioni: 2020

Dopo Pablo Picasso e René Magritte, dopo gli Impressionisti e i maestri dell'Avanguardia russa, ora la splendida Villa Olmo ospita Boldini e la Belle Epoque: si tratta dell'ottava grande mostra realizzata dall'Assessorato alla Cultura di Como e la speranza è quella di superare il successo ottenuto lo scorso anno da "Rubens e i fiamminghi", che ha fatto registrare oltre 88 mila visitatori.

Negli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento lo sviluppo della tecnologia rivoluziona gli stili di vita e porta un benessere prima inimmaginabile: sono gli anni in cui la moda abbraccia la letteratura, musica e lusso danzano a braccetto al ritmo irrefrenabile del can can, che da Parigi dilaga in Europa.


Il centro della vita e della cultura è la capitale francese, ma la gioia di vivere e l'ottimismo si espandono, andando a contagiare le principali città europee; in questo gioioso rifiorire sociale e culturale trovano nuova linfa vitale Milano, Venezia, Napoli, Firenze.

Proprio a Firenze approda, dalla nativa Ferrara, Giovanni Boldini, artista il cui nome è indissolubilmente legato alla Belle Epoque. Dalla città dei Medici riparte poi alla volta di Londra ed arriva in fine a Parigi, dove viene accolto come una star, capace di realizzare magnifici ritratti delle personalità più in voga all'epoca.
La Belle Epoque In Mostra Sul Lago Di Como La Belle Epoque In Mostra Sul Lago Di Como

L'eco della sua immensa popolarità giunge persino oltre oceano, negli Stati Uniti, complice non soltanto il suo indiscutibile talento ma anche i modi aristocratici e l'amore per la mondanità.

La mostra di Villa Olmo, oltre a presentare una vasta selezione delle opere di questo artista, che rivestì un ruolo non secondario nella nascita dell'avanguardia dei macchiaioli, ospita i lavori di artisti italiani come Giuseppe De Nittis e Federico Zandomeneghi. Oltre cento opere d'arte riunite a Como per quello che si preannuncia già un evento culturale imperdibile.

La Belle Epoque In Mostra Sul Lago Di Como La Belle Epoque In Mostra Sul Lago Di Como

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo La Belle Epoque In Mostra Sul Lago Di Como
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Lapo Signorini
    #1 Lapo Signorini

Le anteprime di questa mostra sono favolose, si capisce già dalle immagini tutto ciò che possiamo attenderci. Quest'anno l'assessore e curatore Sergio Gaddi che è il vero artefice e inventore delle grandi mostre di VIlla Olmo, è riuscito a assicurarsi la collaborazione, dell'altro curatore Tiziano Panconi, portandolo finalmente a Como. Impresa evidentemente non facile per Gaddi vista l'importanza del personaggio, considerato il più grande esperto della pittura italiana dell'800 e naturalmente di Boldini. L'esperienza di Villa Olmo cresce ogni anno nei contenuti e oggi è riconosciuta fra le primissime realtà espositive italiane e europee. Il livello delle proposte, dopo Picasso, Impressionisti, Klimt, Magritte e Rubens, è sempre altissimo, questa volta puntando su nomi italiani come GIovanni Boldini, De Nittis, Corcos e Zandomeneghi. Questa italianizzazione va vista come una ulteriore crescita, un atto di coraggio di un luogo e di una organizzazione cosciente dell'importanza che riveste nel panorama culturale italiano che si dimostra sempre pronta a raccogliere nuove sfide. Lapo

Inserito 9 marzo 2011 ore 07:13
 
  • Lucrezia
    #2 Lucrezia

Lapo è evidentemente un estimatore di Sergio Gaddi e delle mostre da lui realizzate a Villa Olmo. Devo dire che non sempre ho letto, sulla stampa locale, toni così entusiastici circa le mostre comasche. Certo sono un'opportunità d'arte in Lombardia che sarebbe un peccato perdersi, anche se non sono mai mancate le polemiche legate alle spese che queste mostre comportano

Inserito 21 marzo 2011 ore 22:15
 
  • iome
    #3 iome

La mostra su Klimt è stata una FREGATURA PAZZESCA! C'erano pochi quadri di questo artista e nemmeno i più celebri. Poi è andata meglio con Rubens. Speriamo non sia deludente questa esposizione sulla Belle Epoque.

Inserito 22 marzo 2011 ore 07:32
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione