Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Nuova Legge Italiana Sui Sacchetti Di Plastica Biodegradabili, Forse Troppo Degradabili


20 marzo 2011 ore 14:58   di petardo  
Categoria Altro  -  Letto da 604 persone  -  Visualizzazioni: 948

Dal primo gennaio 2011, come tutti sappiamo, in Italia sono banditi i sacchetti di plastica non biodegradabile, o almeno non biodegradabili secondo la norma EN 13432, che prevede che, a temperatura di 50-60 gradi, questi sacchetti si biodegradino entro 180 giorni.
Un’ottima cosa, recentemente avallata anche dall’Unione Europea, che intende seguire questa strada anche per gli altri paesi UE.

Tutto a posto per il consumatore? Non tanto, direi, a partire dal prezzo di questi sacchetti che e’ piuttosto elevato (0.1 Euro). E’ vero che è caldamente consigliato disporre di un proprio sacchetto riutilizzabile, però non sempre si hanno a disposizione.


Il secondo problema che ho notato (spero non solo io) è l’assoluta inidoneità di questi sacchetti a svolgere il compito di portare la merce dal supermercato a casa. Sembra quasi che si biodegradino anzitempo, e, magari nel luogo meno opportuno, lascino in terra tutto il contenuto.

Ovviamente non si tratta di "biodegrado" ma di una cosa molto più semplice: questi sacchetti, a base di patate o di mais, sono sottilissimi, e quindi estremamente fragili.

Guai tentare di riempirli con le buste di plastica contenenti prosciutto: si tagliano immediatamente e inesorabilmente. Non riescono neanche a sopportare pesi che non siano pesi piuma. Se si trasporta un paio di bottiglie di acqua o vino, la probabilità che il collo della bottiglia buchi la fragile parete di “patate” è estremamente elevata.

Spesso mi è capitato di arrivare a casa e notare che il fondo del sacchetto è squarciato.

Io che ero abituato a riciclare i sacchetti di plastica per utilizzarli come pattumiera, oramai quasi non riesco più a farlo, e sono costretto a usare i costosi e inquinanti sacchetti da pattumiera.

Non mi sembra quinti che l’obiettivo sia stato completamente centrato.

Ma, mi chiedo, e’ così difficile fabbricare sacchetti biodegradabili un pochino più spessi e quindi più robusti?

Articolo scritto da petardo - Vota questo autore su Facebook:
petardo, autore dell'articolo La Nuova Legge Italiana Sui Sacchetti Di Plastica Biodegradabili, Forse Troppo Degradabili
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione