Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Rivincita Della Street Art


24 marzo 2011 ore 10:48   di Mumblosa  
Categoria Altro  -  Letto da 643 persone  -  Visualizzazioni: 1136

Nonostante qualcuno si ostini a considerararla solo un atto di vandalismo, la street art si sta diffondendo ovunque, trasformando le città in musei a cielo aperto. Recentemente il proprietario di un pub Primose Hill, a Londra, aprendo il locale aveva scoperto che qualcuno di notte aveva disegnato un murales nel cortile. Inizialmente infuriato e deciso a imbiancare l’atrio, ma quando ha visto dalle telecamere di sorveglianza che l’autore era il famoso Bansky , ha subito cambiato idea. Il pub ora è diventato famoso per l’opera d’arte che i clienti vengono ad ammirare appositamente.

Sempre nella capitale britannica si voleva rimuovere il coniglio gigante disegnato dallo street artist Roa, salvato grazie alle firme degli abitanti. Diverso approccio a Brighton: qui proprio le istitu


A Cape Town, nel 1990m dopo la liberazione di Mandela, furono favoriti i disegni con lo spay per diffondere alcuni temi sociali. Ma quest’arte è anche un mezzo per non dimenticare il passato.A Città del Messico i disegni di Diego Rivera, hanno i colori della terra, lavorata con fatica dal suo popolo durante la schiavitù dei conquistadores spagnoli.

A New York sla street art tonra underground. In una stazione abbandonata della metro è nata Underbelly, una mostra, a quattro livelli sotto la strada, davvero segreta: il luogo esatto non viene svelato a nessuno. E anche sul sito compaiono, appositamente poco leggibili, i nomi degli artisti che hanno dipinto di notte, insomma, nel sotterranei della Grande Mela è nascosto un tesoro dell’arte contemporanea da rintracciare.La Rivincita Della Street Art

Articolo scritto da Mumblosa - Vota questo autore su Facebook:
Mumblosa, autore dell'articolo La Rivincita Della Street Art
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione