Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

'le Mille E Una Notte': Quell' Attimo Di Eternità


6 dicembre 2011 ore 19:48   di Markhornet  
Categoria Altro  -  Letto da 542 persone  -  Visualizzazioni: 924

Perché intitolare uno dei più bei libri mai scritti “Le Mille e Una Notte”, dato che i racconti sono numericamente diversi (un racconto durava anche più notti) ? Alcuni sostengono che l'origine del titolo sia da ricercarsi nel modo di dire turco “bin mir”, che letteralmente significa “mille e uno” e che viene usato per indicare una grande quantità di qualcosa.Ma la vera risposta credo vada ricercata proprio nel personaggio dei racconti: Sherazade.

Quest'ultima, figlia della luna, sposa prediletta, incantevole donna dalla memoria prodigiosa e dalla mirabile sottigliezza d'ingegno, istruita secondo i dettami del Quadrivio islamico (Aritmetica, Geometria, Musica ed Astronomia) una volta si rivolse al Visir ponendo allo stesso un indovinello:
“Partite da un qualsiasi numero con tre cifre, come potrebbe essere 749. Estendete questo numero fino a sei cifre, ripetendo le prime tre. Otterrete 749.749. A questo punto, vi concedo al massimo tre divisioni per tornare al numero di tre cifre nominato in partenza. Come scegliere questi divisori ? Vi aiuterò io stessa. Cominciamo a dividere 749.749 per 7. Otterremo 107.107 senza alcun resto. Dividiamo quindi quest'ultimo per 11. Il risultato sarà 9737 senza resto. Dividiamo ancora quest'ultimo per 13 con il risultato di (udite udite!) 749, che è appunto il numero di partenza.Qual'è il problema a questo punto, Altezza ? Capire come ciò avvenga non per il 749 ma per qualsiasi numero di tre cifre si scelga”.


Questo il problema posto da Sherazade. La risposta è più semplice di quanto possiate immaginare. Quando la bella Sherazade vi chiede di estendere il numero iniziale di tre cifre fino a sei cifre ripetendo le prime tre, altro non vi dice di fare se non di moltiplicare le prime tre cifre per 1001 ovvero prima per mille e poi per uno. Il numero 1001, se fate la scomposizione in fattori primi, è composto dalla moltiplicazione di 7 x 11x 13 che sono i divisori “universali” di qualunque numero di tre cifre moltiplicato per 1001, riportando alle tre cifre iniziali !

Ma il significato “segreto”, “occulto” che vuole comunicarci Sherazade è un altro.
Moltiplicare per 1001 è una “repetitio ad infinitum” di qualunque numero, parola di tre lettere, schema di tre elementi. Il numero 1001 fissa in un incantesimo perenne il miracolo di un istante, per protrarsi all'infinito, fissando nell'eternità, per sempre, un amore, una notte d'incanto, una favola dalla quale non vogliamo uscire più. E' il perpetuarsi inalterato di un piacere e di un amore perfetto...una notte che si trasforma in “mille e una notte”, per sempre. I due amanti e il loro amore: un attimo di eternità.

Articolo scritto da Markhornet - Vota questo autore su Facebook:
Markhornet, autore dell'articolo 'le Mille E Una Notte': Quell' Attimo Di Eternità
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione