Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Lo Yeti Catturato In Russia: Fine Di Un Mistero. O No?


29 dicembre 2011 ore 20:14   di KungFuGirl  
Categoria Altro  -  Letto da 819 persone  -  Visualizzazioni: 1529

A dare l'annuncio della cattura è stato Bagaudin Marshani, esponente politico dell'Inguscezia, regione della gelida Russia. E l'ha fatto davvero in grande stile, rilasciando una dichiarazione formale all'agenzia di stampa Interfax. Lo Yeti, conosciuto anche come l'abominevole uomo delle nevi o Bigfoot, è stato finalmente catturato: si tratta di un esemplare vivo, che al momento viene custodito in uno zoo privato della zona.

"L'animale sembra un gorilla, è alto due metri circa, si tratta probabilmente di un maschio ed è enorme - ha dichiarato Marshani - Ma i gorilla camminano a quattro zampe, mentre lui sta eretto, come un essere umano". Il politico russo ha anche aggiunto che l'animale emette strani versi e ringhia: "Alcuni dicono che si tratta dell'abominevole uomo delle nevi, altri che è un gorilla... qualunque cosa sia, non ho mai visto niente di simile".


Stando a quanto è stato possibile appurare, lo Yeti sarebbe stato catturato dalle truppe di frontiera russe in prossimità della foresta di Nazran, dopo che l'animale era stato ferito da un cacciatore che l'aveva scambiato per un orso. Questa incredibile cattura segna così l'epilogo di una leggenda che dura da decenni e che soltanto a settembre aveva visto la partenza di una spedizione di ricercatori, giudata dal pugile russo Nikolai Valuev, sulle tracce di uno strano essere rinvenute in Siberia.

Fine di un mito, dunque? Lo Yeti è stato avvistato e finalmente catturato? Sarà possibile studiarne la biologia e le abitudini? E, ancora, è giusto tenere questo essere segregato in uno zoo o sarebbe meglio restituirlo alla vita selvaggia nella libertà dei monti dell'Inguscezia?

Lo Yeti Catturato In Russia: Fine Di Un Mistero. O No?

Tutti questi interrogativi dovranno attendere per trovare una risposta, perchè, stando ad una successiva dichiarazione dello stesso esponente politico locale, si sarebbe trattato soltanto di una colossale burla a fin di bene. Le truppe russe hanno infatti redatto un rapporto che contraddice le parole di Marshani, il quale avrebbe fatto marcia indietro, stando a quanto afferma l'agenzia di stampa Adnkronos: "Era solo un pupazzo - avrebbe detto il politico - Quale yeti andrebbe in giro durante le vacanze di fine anno? Si è trattato di un evento promozionale, uno scherzo di fine anno per dare risalto alle condizioni degli orfani e dei bambini che provengono dalle famiglie a basso reddito e raccogliere fondi".

Lo Yeti Catturato In Russia: Fine Di Un Mistero. O No?

Resta da capire cosa possa centrare la cattura di un essere mitologico con i bambini orfani e indigenti. Nel frattempo gli scienziati che hanno avuto modo di analizzare il materiale biologico recuperato nel corso della spedizione di settembre in Siberia, tra cui alcuni peli, hanno detto che i risultati dei test non potevano essere considerati risolutivi. Il mistero, insomma, continua.

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Lo Yeti Catturato In Russia: Fine Di Un Mistero. O No?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione