Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Ogm Per Colpa Dell' Erba


12 novembre 2010 ore 09:58   di juan001  
Categoria Altro  -  Letto da 429 persone  -  Visualizzazioni: 655

Quasi tutta la coltivazione extra europea di soia, mais, cotone, e' composta da piante transgeniche, il cui DNA e' stato modificato per ottenere risultati di svariata natura, come nel caso in questione tali esemplari vengono specificatamente trattati in manieta tale da renderli resistenti agli erbicida.

Dal 1996 ad oggi gli agricoltori si sono arricchiti come non mai, via la zappa o decine di prodotti pesticidi diversi per estirpare le erbacce, con Gli OGM (organismi geneticamente modificati) ne bastava uno a base di glifosato per avere dei campi puliti e la pianta modificata con un gene che la rende resistente all'erbicida perfettamente intatta.


Da qualche tempo pero' la situazione si e' completamente rovesciata, gli agricoltori si trovano di fronte a quella che per loro non e' una pianta man un mostro: l'Amarathus palmeri, cresce fino a due metri e le sue radici rompono le lame delle mietitrici.Il fenomeno si estende dall'oriente all'occidente, tra cui : Cina, Argentina, Brasile, Canada, e tutto cio' avra' serie ripercursioni sull'alimentazione mondiale.

L'europa resta tuttora contraria ai prodotti OGM ad uso umano; la commissione europea ha da poco dato la sua approvazione per la coltivazione della patata Amflora e per l'importazione e commercializzazione di mais geneticamente modificato,tutti e due i prodotti sono ad esclusivo uso animale.

Gli altri stati non capiscono il dibattito europeo sulla questione dato che da parecchi hanni fanno uso umano regolare di prodotti OGM e non e' stato ancora scientificamente provato se vi siano effetti collaterali per l'organismo.

Articolo scritto da juan001 - Vota questo autore su Facebook:
juan001, autore dell'articolo Ogm Per Colpa Dell' Erba
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione