Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Per Un' Attualizzazione Della Filosofia: Le Neuroscienze E I Problemi Insolubili


7 luglio 2011 ore 23:02   di Francesca88  
Categoria Altro  -  Letto da 417 persone  -  Visualizzazioni: 764

Quando si parla di Filosofia in molti pensano ad un passatempo per cervellotici frustrati, intenti a farsi domande, piuttosto che a darsi risposte. Così, come un cane che si morde la coda, la filosofia patisce per contrappasso lo stesso trattamento che riserva ai suoi adepti: il tormento, la frustrazione. Sempre più questa disciplina rientra nel novero dei falsi saperi ed in qualche modo la totale incorrispondenza di un ben preciso mestiere a questo settore disciplinare, fa di questa categoria di studi un ambito da molti ritenuto superfluo.

Eppure, molte ragioni dovrebbero spingerci in una direzione diversa. La scienza, ad esempio. L'ostinazione scientifica nella ricerca delle risposte che chiarifichino la nostra esistenza finisce per tradursi in un inevitabile autoannientamento. In un certo senso, essa raggiunge un picco altissimo di questioni, per poi rifugiarsi dietro l'impossibilità di risposte risolutive, definitive, immutabili. E qui entra in gioco la filosofia, come antidoto, come pharmakon contro la frustrazione.


Una sorta di discrimine sottile separa i due ambiti, invisi l'uno all'altro, eppure compartecipi di un'unitaria fenomenologia culturale, entrambi fondamentali, anche se diversi. Si tratta di una partecipazione complementare, che ha indotto ad una seppur difficile collaborazione.

E qui viene il punto: la Filosofia della Mente. Uno dei terreni contemporanei, uno degli sbocchi più affascinanti degli studi cosiddetti "umani". La filosofia della mente è un settore interdisciplinare tra Filosofia e Neuroscienze che si preoccupa di indagare problemi complessi come l'indagine sulla coscienza, la sua connotazione ontologica, la sua collocazione nel cervello, la riduzione degli stati mentali a stati cerebrali, e temi simili.

Problemi che, intuitivamente, non trovano risposte esaustive in nessuno dei due ambiti presi singolarmente. E' necessario che agiscano insieme, ponendo a frutto le loro rispettive competenze. Questioni di tale complessità tuttavia sfociano in un aborto della scienza in favore della Filosofia. Come descrivere infatti le sensazioni qualitative come portato personale dell'esperienza sensibile, generalizzandole tramite reazioni elettrochimiche cerebrali? E' ovvio che una parte considerevole del nostro personale vivere e sentire andrebbe completamente perduta a vantaggio di una generalizzazione approssimativa.

La coscienza, si dice, è sempre in prima persona. Una coscienza in terza persona sarebbe una coscienza impersonale, ridotta a stati fisici, che riguardano solo una piccola parte della sua intera caratterizzazione.

Il riduzionismo è una strategia concettuale per fuggire da certi problemi che tuttavia rimangono insoluti. La scienza può dirci come in linea di massima funzionino certi meccanismi interni al cervello, e può dare una caratterizzazione più o meno certa degli stessi meccanismi all'interno di un cervello non sano. Ma non può dirci nulla su cosa ogni singola persona provi nel gustare una torta al limone, o nel sentire una fitta di gelosia. In questo sta la vacuità di alcuni intenti scientifici e matematici volti a quantificare elementi irriducibilmente qualitativi. Sembra che la Filosofia debba uscire da sè per poi ritornare, inevitabilmente, su ciò che aveva già intuito, già capito.

Ed in questo, almeno per una volta, è la scienza ad avere la peggio.

Articolo scritto da Francesca88 - Vota questo autore su Facebook:
Francesca88, autore dell'articolo Per Un' Attualizzazione Della Filosofia: Le Neuroscienze E I Problemi Insolubili
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione