Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Piccola Riflessione Sui Maya


26 maggio 2011 ore 22:11   di mentelosca  
Categoria Altro  -  Letto da 523 persone  -  Visualizzazioni: 917

Vi siete mai chiesti: e se i Maya avessero ragione? Il discorso per descrivere il quadro generale è molto più ampio, ma cercherò di introdurvi giusto due cose che ritengo indispensabili per farvi arrivare a una conclusione più o meno simile alla mia, cioè confusa. Quasi nessuno è in grado di spiegare come un popolo che non conosceva la ruota ne il semplice funzionamento della carrucola sia stato in grado di costruire delle piramidi, templi di una precisione che si riuscirebbe a raggiungere solo con mezzi avanzati degli ultimi secoli.

Come fanno degli “ingegneri” e degli “astronomi a” non conoscere la ruota? Avevano fatto 4 tipi di calendari tra i quali anche il calendario solare di 365 giorni e non conoscevano la ruota? E’ dura da pensare così.Gli scienziati sono sempre più convinti che i Maya avevano qualcun altro che li conducesse, governasse. Di fatto, nella loro storia esiste un dio del sole, adorato come datore di vita e si chiamava “Itzamna”, il "Serpente Piumato", Quelzacoatl era il dio buono, colui che aveva proibito i sacrifici umani ed aveva istruito le prime tribù nella caccia, nella pesca e nelle varie arti. I Maya avevano serbato varie leggende su delle persone venute dall’est, che erano stati per loro maestri di arte e di civiltà, e che se ne erano poi andati promettendo di ritornare.


Ecco, a questo punto non vi sorge il dubbio che ci potrebbero esser già state delle civiltà evolute prima della nostra? Per i Maya era impossibile passare da zero a cento in così poco tempo. Chi era questo Dio? Descritto come un uomo alto, biondo e robusto, con grandi occhi e barba fluente, colui che abolì i sacrifici umani, permettendo solo quelli di frutta e fiori ed era noto come il dio della pace, chi era? Voi cosa fareste se un domani vi ritrovaste su un continente che nessuno non conosce e lì c’è un popolo che è rimasto all’età della pietra?

Piccola Riflessione Sui Maya

Senz’altro un “ragionevole dubbio” sulla preistoria della Terra potrebbe nascere davanti agli imponenti siti archeologici sparsi qua e là per il mondo che non riescono a dare una spiegazione a tutti i punti di domanda. Delle leggende messicane raccontano ancora di una sorta di lotta cosmica tra il Bene e il Male. Un dio malvagio, Tezcatilpoca, cioè “Specchio Fumante”, aveva sconfitto a Tollan (oggi Tula) Quetzalcoalt, costringendolo a lasciare il Messico. Mettiamo solo per un attimo che migliaia di anni fa esisteva una civiltà avanzata quanto la nostra circa. C’erano dei viaggiatori che giravano il mondo per insegnare gli esseri umani la sopravvivenza e la convivenza. Erano degli esperti in caccia, legge, astronomia quindi il conoscevano sistema solare, la matematica, il calendario ed infine il 2012. E se loro sapevano qualcosa che noi non sappiamo? E se il 2012 è solo un inizio simbolico della fine del mondo? Non possiamo stare trascurare i fatti, ormai tutti sappiamo benissimo cosa sta succedendo nel mondo. Disastri ambientali, crisi economica, guerre, politici, terroristi ecc. Spesso nei discorsi tra me e me comparo la Terra ad un hard disk che bisogno di essere riformattato.
E dal mio punto di vista ancora più personale, se domani vinisse il mondo sarei fiero di assistere a un evento del genere.

Articolo scritto da mentelosca - Vota questo autore su Facebook:
mentelosca, autore dell'articolo Piccola Riflessione Sui Maya
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione