Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Poste Italiane Emette Un Francobollo Per Le Fracchie Di San Marco In Lamis


2 aprile 2012 ore 13:18   di AntonioNurra  
Categoria Altro  -  Letto da 592 persone  -  Visualizzazioni: 1040

Anche Poste Italiane ha finalmente posto la giusta attenzione alle "Fracchie di San Marco in Lamis" con l'emissione di un francobollo da 60 centesimi che si va ad affiancare agli altri già emessi nella serie tematica "il folclore italiano" . Da sabato 31 marzo la carta valori disegnata da Antonio Ciaburro è teoricamente a disposizione presso tutti gli uffici postali ma è facilmente constatabile come molti ne siano ancora sprovvisti e gli impiegati continuano ad affrancare la corrispondenza attraverso la stampa di una TP-Label: evoluzione tecnologico/postale che consente di rinunciare al francobollo.

Questa scarsa attenzione nella distribuzione dei francobolli è motivo di giusta lamentale in quanto viene a mancare l'apporto mediatico proprio attraverso il mezzo che ufficialmente commemora la tradizione nell'anno in cui anche l'UNESCO ha preso in considerazione la candidatura delle "Fracchie" tra il "Patrimonio Immateriale dell'Umanità". Innegabile è il grande senso spirituale che tale manifestazione trasmette anche al partecipante poco affine alle tradizioni religiose cristiane che ha però motivo di incantarsi davanti all'ancestrale fascino del fuoco.


Questo sono le "fracchie": fuoco! Per costruirle un tronco viene tagliato in più parti longitudinali che vengono poi riempite di sterpi, rovi e rami secchi. Grazie ad una serie di anelli metallici concentrici si provvede a dare la caratteristica forma a cono ed il tutto viene adagiato su un carro. La notte del Venerdì Santo le "fracchie" vengono accese dalla parte diametralmente più ampia e portate in processione per le strade del piccolo paese in provincia di Foggia.

Poste Italiane Emette Un Francobollo Per Le Fracchie Di San Marco In Lamis

La tradizione viene fatta risalire ai primi anni del '700 quando a San Marco in Lamis iniziò la costruzione della chiesa dell'Addolorata. All'epoca tale edificio doveva trovarsi fuori dall'abitato e la statua del "Cristo Morto" era invece depositata presso la chiesa della "Collegiata". Durante i riti Pasquali la statua della Madonna doveva dunque essere spostata e per illuminare la processione si iniziarono ad adoperare le "fracchie". Sembra però che tale evento abbia solo congiunto alle tradizioni cattoliche antiche usanze che alcuni autori vorrebbero pre-cristiane.

Articolo scritto da AntonioNurra - Vota questo autore su Facebook:
AntonioNurra, autore dell'articolo Poste Italiane Emette Un Francobollo Per Le Fracchie Di San Marco In Lamis
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione