Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Raccolta Differenziata E Dubbi Comuni: La Plastica


29 agosto 2011 ore 18:13   di Isis  
Categoria Altro  -  Letto da 423 persone  -  Visualizzazioni: 689

Quanti di noi, "armati" di contenitori e forti della consapevolezza di aiutare l'ambiente, ormai da anni hanno adottato la civilissima abitudine della raccolta differenziata?Tanti, per fortuna. Non tutti, forse (purtroppo conosco ancora persone convinte che buttare dove capita una misera bottiglietta di plastica o il contenitore del bagnoschiuma non faccia alcuna differenza in termini di impatto ambientale), ma tanti si.

Eppure, anche chi ha fatto della raccolta differenziata una consolidata e salutare abitudine, commette involontariamente qualche errore.Girando sul web e consultando gli uffici competenti della mia zona, ho avuto modo di chiarire qualche mia perplessità.
Innanzitutto, i comunissimi contenitori di tetrapak:, alcuni lo ritengono impropriamente essere "plastica", altri lo gettano nel contenitore della carta
Occorre tenere presente che si tratta di un materiale policomposto (da cartone, plastica ed alluminio) il quale, se disperso nell'ambiente, risulta essere altamente inquinante.
Alcuni comuni hanno istituito accordi apposti con aziende che si occupano del suo smaltimento, ed hanno i macchinari per separare i diversi componenti, consentendo quindi di conferirlo nel contenitore della carta ovvero dedicando ad esso una raccolta ad hoc.
Dipende ovviamente dalle amministrazioni locali: per sapere come comportarsi nel proprio comune di residenza, si può consultare il sito tiriciclo.it ed effettuare la verifica utilizzando le mappe e disposizione nel sito. Fortunatamente, sono molti (anche se non tantissimi!) comuni che hanno convenzioni per la raccolta del tetrapak, per cui vale la pena di informarsi.
Sui piatti e bicchieri usa e getta, vi sono due scuole di pensiero: da una parte, chi sostiene vadano collocati nel contenitore di plastica, dall'altra chi ritiene debbano essere conferiti nel contenitore dell'indifferenziata, perché il bidone di raccolta della plastica dovrebbe contenere esclusivamente gli imballaggi.
Anche qui, dipende dalle amministrazioni locali, per cui sarebbe bene consultare le guide on line spesso messe a disposizione per verificare la loro esatta collocazione, anche chiamando, se del caso, l'isola ecologica del proprio comune di residenza.


Si possono quindi tranquillamente introdurre, dopo averli ben puliti e sciacquati, le bottiglie di acqua o altre sostanze alimentari, i flaconi o dispenser contenenti prodotti per l'igiene della casa e della persona, il film di imballaggio trasparente delle confezioni di carte igienica o carta casa, gli shoppers, le vaschette di trasparenti delle uova, i contenitori dei gelati, dessert e similari, le reti per frutta e verdura.

NON bisogna introdurre imballaggi di plastica sporchi o trattati/lavorati, ad esempio, con vernici coloranti ed altre sostanze tossiche o nocive e tutti i materiali che, pur sembrando di plastica, non riportino la scritta PE, PVC, PET .
A questo proposito, si tenga a mente come regola generale che non deve essere introdotta nel contenitore la plastica non da imballaggio, ossia quella che, al momento dell'acquisto, non aveva la funzione di contenere altri materiali: è il caso degli arredi di casa, quali sedie e tavoli, i giocattoli,i casalinghi e le custodie per cd e dvd (la cd "plastica dura") .

Il polistirolo e in genere tutti i contenitori e vassoi per alimenti in questo materiale possono essere gettati nel contenitore della plastica.

Articolo scritto da Isis - Vota questo autore su Facebook:
Isis, autore dell'articolo Raccolta Differenziata E Dubbi Comuni: La Plastica
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione