Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Rasputin - Un Mistero Irrisolto


27 febbraio 2011 ore 15:27   di press  
Categoria Altro  -  Letto da 459 persone  -  Visualizzazioni: 716

La storia di Rasputin, al secolo Grigorij Efimovic Rasputin, nato nel 1869, morto nel 1916, rimane tuttora avvolta nel mistero più assoluto. Un semplice mistico russo diventato celebre per le misteriose influenze che era riuscito ad avere sulla famiglia imperiale russa della dinastia dei Romanov.

Di famiglia povera, da giovane era un semplice contadino, allevatore di cavalli e vetturino, ossessionato dal misticismo e dalla spiritualità, intraprese dei pellegrinaggi fino al Monte Athos e successivamente a 36 anni era alla corte dello zar e si stava affermando la sua fama di sciamano.


Per una coincidenza del destino inizio la sua ascesa a seguito della malattia del figlio dello zar. L'emofilia del piccolo Aleksej, fu curata da Rasputin, secondo alcuni utilizzando l'ipnosi secondo altri utilizzando un antenato della semplice aspirina. Ma nel 1912 avvenne un fatto inspiegabile che ancor oggi lascia un velo di mistero.

Un telegramma della famiglia imperiale informò Rasputin che il piccolo figlio dello zar era in punto di morte. Rasputin, nella sua casa in Siberia, si avvolse in uno stato di tranche durato alcune ore e al termine inviò un telegramma alla casa imperiale informandoli che in poche ore il piccolo zar sarebbe guarito. E ciò inspiegabilmente avvenne.

A seguito di tale vicenda Rasputin acquisì nella famiglia imperiale e in particolare nella zarina Alessandra fiducia incondizionata e divenne un personaggio con enorme celebrità anche se molte sono le contraddizioni: mentre dispensava favori a tutti i ceti sociali, elargendo denaro ai poveri, al tempo stesso sperperava ingenti somme di denaro in locali notturni conducendo una vita agiata.

Contrario all'entrata in guerra della Russia nella I guerra mondiale non riuscì a far sentire la sua influenza a causa di un attentato che subì lo stesso giorno dell'omicidio di Sarajevo (una strana coincidenza). Con la partenza dello zar per il fronte l'influenza di Rasputin per la zarina divenne sempre maggiore, influenzandola in numerosi cambi di governo e funzionari al vertice dell'apparato burocratico.

Mal visto dai funzionari di corte, Rasputin fu assassinato nel 1916, con modalità avvolte tuttora dal mistero; avvelenato con il cianuro, non subì minimamente gli effetti del veleno e cosi fu colpito con un colpo di pistola. Non avendogli causato la morte fu ricolpito con altri due colpi di cui uno in fronte. Gettato nella Neva, il suo cadavere riemerse il giorno dopo e sottoposto ad autopsia non vi si ritrovarono tracce del veleno e acqua nei polmoni, evidenziando quindi che fu gettato nel fiume ancora vivo.

Nonostante molti studi su questo uomo leggendario, prove scientifiche e ricerche negli archivi, molti episodi della vita di Rasputin restano avvolti nel mistero e tuttora permane il dubbio su chi sia stato veramente questo personaggio che ha condizionato la politica e la società russa degli zar.

Articolo scritto da press - Vota questo autore su Facebook:
press, autore dell'articolo Rasputin - Un Mistero Irrisolto
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione