Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Recensione Del Libro ?la Volpe E Il Sipario? Di Alda Merini


11 agosto 2016 ore 20:46   di ellebi31-05  
Categoria Altro  -  Letto da 151 persone  -  Visualizzazioni: 205

A parte le poesie studiate a scuola, non avevo mai letto un libro di poesie perché mi piacciono molto i racconti, i romanzi e gli scritti in prosa in genere, ma per cambiare ho deciso di leggerne uno ed ho scelto "La volpe e il sipario" della grandissima poetessa milanese Alda Merini del cui genio poetico ho sentito parlare spesso ed anche del suo stato psicologico precario.

Questi sono i versi del libro che più mi hanno colpito:
"Ascolta il passo breve delle cose";
"O dammi canto da cantar soave,
sì che lacrime di cielo
colorino la vita";
"Al di là delle chiome
disserrato come un giglio
è il canto del poeta";
"Prima della poesia viene la pace,
un lago sempiterno e pieno
sopra il quale non passa nulla";
"Vorrei parlarti del freddo del cuore,
del mio cuore di radice ferita";
"La volontà dei poeti
diventa roccia sicura.
Tu che sei scalatore di mondi,
dovresti dirmi
perché la grazia rimane indietro";
"La mia poesia è alacre come il fuoco,
trascorre tra le mie dita come un rosario.
Non prego perché sono un poeta della sventura che tace, a volte, le doglie di un parto dentro le ore, sono il poeta che grida e che gioca con le sue grida, sono il poeta che canta e non trova parole, sono la paglia arida su cui batte il suono, sono la ninnananna che fa piangere i figli, sono la vanagloria che si lascia cadere, il manto di metallo di una lunga preghiera del passato cordoglio che non vede la luce";
"Il poeta trama le ambasce del suo discorso,
vuol vivere lontano dall'io
nel censimento fragile della parola";
"I falsi-bugiardi che seminano zizzania ovunque,
in quella palandrana di desiderio
che sono le loro sconfitte";
"La vita è bella, bella,
e bisogna andare avanti";
"Sono folle d'amore per la sera
quando cade la luna dolcemente
sui miei trascorsi;
in limpide mannelle lego
le mie parole nello spazio
per farti dono della mia poesia";
"Vidi nel campo della giovinezza
qualcosa che sortiva di lontano:
era il colore della fantasia".


Il talento poetico di Alda Merini, nata a Milano il 21 marzo 1931, fu scoperto nel 1954 da Pier Paolo Pasolini. Dopo i primi successi, seguì un lungo periodo di silenzio a causa della sua malattia ma poi ci fu una rinascita artistica che la portò ad una fama sempre crescente ed alla partecipazione a vari dibattiti televisivi. Nel 1955 si sposa ed ha quattro figlie. Nel 1965, a causa di un "disordine psicologico" viene internata al manicomio e vi rimane fino al 1972 con rari periodi di dimissione. Negli ultimi anni di vita si dedicò anche alla scrittura in prosa. Sin da giovanissima nutriva una grandissima passione per il pianoforte, che non abbandonò mai.
Sicuramente è stata una donna che ha sofferto molto, ma spero abbia potuto godere appieno del suo grande successo letterario perché almeno così la vita le ha restituito un po' di quello che le ha tolto.

Recensione Del Libro ?la Volpe E Il Sipario? Di Alda Merini

Sono molti gli artisti che, pur soffrendo di problemi mentali - uno dei casi più famosi è quello di Van Gogh, anche lui internato in manicomio - e spesso si allude al fatto che sia proprio quello stato psicologico particolare ad aver permesso loro di "dare vita" alle loro opere ma io penso che invece le abbiano create nei momenti di lucidità ed attingendo la loro ispirazione alla sensibilità ed alla fantasia perché sono queste due cose le più importanti per il processo creativo di un artista, anche se è innegabile il fatto che quando si crea qualcosa, in modo particolare uno scritto, si entra in uno stato di "distacco" dalla realtà per immergersi completamente nella storia, nei versi, in quello che si sta scrivendo.

Articolo scritto da ellebi31-05 - Vota questo autore su Facebook:
ellebi31-05, autore dell'articolo Recensione Del Libro ?la Volpe E Il Sipario? Di Alda Merini
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione