Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Recensione Del Libro 'serenità' Di Lucio Anneo Seneca


28 marzo 2015 ore 16:34   di ellebi31-05  
Categoria Altro  -  Letto da 378 persone  -  Visualizzazioni: 581

In questo tempo storico difficile nel quale viviamo, segnato dalla cosiddetta "terza guerra mondiale a pezzi"
come l'ha definita Papa Francesco, da attacchi contro le persone che professano una fede diversa o sotto accusa,
dalla continua speculazione finanziaria di stati che si arricchiscono a discapito di altre nazioni, dalla grave
crisi economica mondiale che perdura ormai da anni dalla quale sembra impossibile uscire, dalla mancanza di lavoro
per i giovani, gli inoccupati,gli esodati, le persone di mezz'età, dalla difficile situazione dei pensionati che faticano ad
arrivare alla fine del mese perché il costo della vita aumenta sempre di più e per il fatto che devono aiutare i
figli economicamente, è molto difficile vivere con serenità.

Un libro è un oggetto molto prezioso perché può aiutare a dare un suggerimento su tutto ciò che riguarda la vita:
sul modo più giusto di viverla, sui sentimenti, sui problemi.
Il grande scrittore e filosofo Lucio Anneo Seneca ha dedicato un libro ad una cosa fondamentale da avere per vivere
bene: la serenità.
Il testo è un dialogo fatto da due interlocutori: il maestro Seneca e il discepolo Sereno. Quest'ultimo, è un giovane
che vorrebbe trovare la serenità e che non riesce a decidere la direzione della sua vita, cose che potrebbero portare
al mal di vivere, alla depressione e chiede lumi al suo maestro, il quale gli indica molte cose importanti che possono
aiutare a vivere, a trovare la serenità e a capire come trovare la strada giusta da seguire nella vita.
Questi i consigli e le considerazioni più importanti:


1) l'invito a ritirarsi a lungo in se stessi per conoscersi meglio ed imparare a stare bene con il proprio io che ovviamente
è sempre con noi e alternare equamente i momenti di solitudine e la vita sociale;
2) perseguire l'unica meta che può fare stare bene noi stessi e gli altri: il benessere spirituale. Se riusciamo a stare bene
nell'animo, i risultati si vedranno in tutti i campi della vita, in ciò che facciamo e nel rapporto con gli altri;
3) coltivare la virtù, le cose belle, le cose che ci elevano, che ci fanno bene e le cose importanti;
4) amare la semplicità in tutto: nel vitto, nella casa, nei vestiti e cercare di avere tutto quello di cui necessitiamo con
pochi soldi (consiglio fondamentale per la grave crisi economica che stiamo vivendo e che ha abbassato di molto il potere
d'acquisto di milioni di persone);
5) essere altruisti per sentirsi bene con se stessi e gli altri. Sembra un paradosso, ma il pensare solo a se stessi fa male
perché l'egoismo toglie la capacità più elevata ed importante che ha l'uomo: amare;
6) quando ci si trova davanti ad una situazione o un'esperienza difficile, volgersi alla vita contemplativa;
7) vivere bene il proprio tempo senza buttarlo via neanche dormendo più del necessario perché il sonno protratto è morte, ma
pianificarlo in modo che la sera si possa dire "ho vissuto" perché non c'è nulla di peggio che essere tra i morti da vivi.
Alternare attività e svago;
8) coltivare la saggezza;
9) vivere la vita che ci si è scelti e non quella che scelgono gli altri per te, lottando;
10) non rimuginare sui propri mali ma agire, muoversi per cambiare in meglio le cose;
11) sapere godere sempre delle stesse cose è segno di equilibrio e dello stare bene;
12) il malessere non dipende dai luoghi in cui ci troviamo, ma da noi perché dentro non può agire niente e nessuno;
13) scegliere la vita che si abbini alla propria indole;
14) lasciare traccia della propria vita in qualche modo;
15) qualsiasi situazione si viva, trovare il modo per dare valore alla propria vita e raggiungere i propri obiettivi
in un modo o nell'altro. C'è sempre un modo per superare le avversità.
16) evitare i soggetti che si lamentano sempre di tutto o che in ogni situazione trovano qualcosa di negativo;
17) evitare gli eccessi in ogni campo;
18) per chi non si senta libero a causa di una persona, può giovare sapere che ogni vita è una sorta di schiavitù:
per gli affetti, il lavoro, se stessi. E quindi qualunque sia la propria situazione, lamentarsene il meno possibile
e fare in modo che i pesi gravino meno adattandosi e sfruttando i lati positivi di ogni situazione;
19) camminare sicuri avendo fiducia in se stessi;
20) ogni fatica deve avere un senso e un fine;
21) essere spontanei e naturali;
22) avere una meta e cercare la via per raggiungerla nel minor tempo possibile guardando i progressi di ogni singolo giorno
e quanto si avvicina il raggiungimento;
23) compiere le proprie scelte esistenziali secondo ragione e non per conformismo;
24) tendere ad un bene non apparente ma reale, duraturo e più intimamente bello: dobbiamo trovarlo facendo attenzione perché
a volte ce lo facciamo sfuggire;
25) cogliere tutto ciò che allieta la vita senza farsi soggiogare dai piaceri;
26) la cattiveria è una forma di debolezza;
27) godere di quello che si ha;
28) un'anima pura non cambia mai la propria condizione, che è la migliore;
29) non occorre nulla dall'esterno a chi ha già tutto in sé grazie alla virtù;
30) il saggio vive lieto del presente e immune da preoccupazioni per il futuro;
31) attribuire al tempo tutto il suo valore perché ciascuno, ogni essere vivente, muore ogni giorno;
32) si dipende meno dal domani se avrai fatto buon uso dell'oggi;
32) capire quali sono i veri valori della vita;
33) se si è dotati di un minimo di moderazione, anche il poco può bastare;
34) anche la vecchiaia ha le sue gioie;
35) anche un solo giorno rappresenta un periodo di vita. Fare in modo che ogni giorno possa essere il modello di un'intera
vita;
36) non fare mai qualcosa controvoglia. Se opponi resistenza a qualcosa di inevitabile soffrirai di più che se l'accetti di
buon grado. Non è infelice chi fa qualcosa perché gli viene imposto, ma chi la fa controvoglia. Educare il nostro spirito
a volere ciò che la realtà esige;
37) la vita è provvista in misura sufficiente di tutto, ma noi non ci saziamo mai ed abbiamo sempre la sensazione che ci manchi
qualcosa;
38) è importantissimo il modo in cui il nostro animo vive gli anni e i giorni della nostra vita;
39) vivere in modo da trovarci sazi ed aspettare serenamente la fine.

Mi è sempre piaciuta molto la filosofia e quindi anche i libri dei filosofi perché rappresentano la materia e le persone che più
si interrogano sulla vita: su quello che dà ad essa un significato, sul modo più pieno di viverla, sul giusto modo per darle un
senso in base alla propria situazione e la cosa bella è che per tutto questo non fanno discorsi astratti da eruditi, ma indicano
la via concreta per raggiungere obiettivi così elevati.
I filosofi e gli scrittori sono amici dei quali ci si può fidare e che danno risposte ancora prima che ci ponessimo, a volte,
quelle domande.
Danno più vita alla vita, alla nostra vita, se seguiamo i loro consigli e le loro considerazioni.
Certamente oggi è difficile essere sereni ma i consigli di Seneca, se seguiti, possono aiutarci ad esserlo e ci accorgiamo che non
sono altro che le regole dettate dal buon senso. Non sono difficili da mettere in pratica perché credo che Dio ci abbia instillato
tutto quello che è importante per vivere nel modo giusto e che conosciamo ma proprio come Sereno, spesso, pur sapendo qual è la strada
giusta da seguire, scegliamo quella sbagliata o che essere buoni dà senso alla vita e fa stare bene, ma si sceglie di essere cattivi
chissà per quale motivo.
Educarci alla strada giusta e al corretto modo di agire è quello che dobbiamo fare per raggiungere la serenità e vivere una vita dal
significato più elevato ed infinito, che è quello per cui Dio ci ha creati.

Articolo scritto da ellebi31-05 - Vota questo autore su Facebook:
ellebi31-05, autore dell'articolo Recensione Del Libro 'serenità' Di Lucio Anneo Seneca
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione