Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Riflessioni Sul M. U. O. S. : Stati Uniti Come Mattei?


6 aprile 2011 ore 15:39   di tanogale  
Categoria Altro  -  Letto da 341 persone  -  Visualizzazioni: 554

Quando negli anni '50 il buon Enrico Mattei, presidente dell'Ente Nazionale Idrocarburi, decise di avviare i lavori per la costruzione del petrolchimico più grande d'Europa, i gelesi ed i niscemesi videro nella struttura una possibilità lavorativa. Nessuno, nonostante fossero stati palesati i risultati dei dossiers sugli impatti ambientali del mastodontico petrolchimico, intese protestare, salvo una sparuta minoranza che nel migliore dei casi era capace di opporsi al bar, bevendo un caffé con gli amici. Il motivo della non-protesta è presto detto: mancava il lavoro. Non a caso, dopo la costruzione del Petrolchimico, si assisterà al boom economico, al miracolo economico italiano. Il Belpaese risorgerà dal catastrofico conflitto mondiale e comincerà ad inserirsi nei giochi dell'economia mondiale.

Quando nel 2009, ad un anno di distanza dalla crisi finanziaria mondiale, dalla crisi occupazionale e generazionale, a Niscemi si sentì parlare dell'oramai arcinoto M.U.O.S., e della sua relativa installazione presso la base americana di c.da Ulmo-Polo, una maggioranza bulgara mostrava il suo disappunto e scendeva in piazza, roboante, il 23 maggio. Ai tempi ricordo di aver seguito molto da vicino la tematica, schierandomi apertamente contro l'installazione del sistema MUOS, facendo parte del comitato NO-MUOS ed organizzando alcune manifestazioni di dissenso. Oggi, alla luce di alcune letture fatte in merito alle teorie economiche sulle esternalità positive e sulla comparazione dei costi/benefici, il mio pensiero in merito all'installazione cambia, o meglio, si va ad articolare in maniera differente.


- se l'installazione del MUOS comporta una creazione di posti di lavoro, possibilità di impiego per i neolaureati in lingue, ingegneria informatica, comunicazione, stages, ampliamento e miglioramento della rete stradale e, soprattutto, se essa non comporta ingenti e catastrofici rischi per la salute della popolazione autoctona, si realizza un beneficio consistente per l'economia della città, riassumibile in termini di guadagno occupazionale e nell'abbattimento, minimo, della già grave crisi generazional-occupazionale (ultimi dati ISTAT parlano di un 80% di giovani disoccupati).Se i danni cagionati alla salute, e in secundis all'ambiente, sono scarsamente rilevanti, è bene profittare di ciò che gli States potrebbero creare. Ad ogni modo, la mia linea rimane intrasingente nel caso in cui si dimostri che gli impatti del MUOS sarebbero fatali per i cittadini di Niscemi e per l'ambiente comprensoriale. In quel caso reputo giusta la protesta, e propenderei per dimostrazioni ad oltranza di disapprovazione. Lì parlare di vantaggi per la città, vorrebbe dire boicottare la salute e l'ambiente, il che è di certo riprovevole per i più.

Ed infine, se veramente il MUOS dovesse venire alla luce, nonostante le tante manifestazioni di dissenso, sarebbe bene comunque cercare un vantaggio a fronte del "costo" impiegato, piuttosto che restar passivamente con un costo, senza aver incassato neanche mezzo beneficio.

Ma chi dovrà farsi carico di ricercare i vantaggi per la città? L'amministrazione comunale, deputata a raccogliere le istanze dei cittadini (disoccupazione, rete stradale nuova) che democraticamente hanno deciso di eleggerla. Essa dovrà battersi e stare al fianco dei cittadini, confrontandosi ed ispirandosi a principi che possano addurre prosperità alla cittadinanza niscemese.

Articolo scritto da tanogale - Vota questo autore su Facebook:
tanogale, autore dell'articolo Riflessioni Sul M. U. O. S. : Stati Uniti Come Mattei?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione