Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Scegliere Una Batteria... Con Il Cuore!


25 novembre 2013 ore 08:01   di Nicola_Attianese  
Categoria Altro  -  Letto da 1308 persone  -  Visualizzazioni: 2062

La scelta di uno strumento musicale rispetto ad un altro è un processo che richiede tempo, pazienza, capacità nel giudicare, esperienza e anche un po’ di fortuna.Per un batterista il problema non è né più né meno semplice di quello di un chitarrista, un bassista, un pianista o strumentista che sia.

Il batterista, però, è condizionato dal fatto di avere avanti a sé più strumenti che devono suonare in perfetta armonia tra di loro e quest’ultima è sancita da un labile equilibrio che da a questo tipo di musicista uno dei compiti più importanti per la buona riuscita di un pezzo.


Una batteria standard è costituita da una grancassa, che verrà suonata con un apposito pedale, un rullante, dai toni alti e dotato di una cordiera che rasenta la pelle battente, due tom frontali ed un timpano laterale che chiameremo fusti, un piatto ride, solitamente di misure non inferiori ai venti pollici, un piatto Hi-Hat ed un piatto crash.

Scegliere Una Batteria... Con Il Cuore!

Un batterista alle prime armi dovrebbe scegliere una batteria standard con un suono versatile poiché oltre ad imparare e prendere confidenza con lo strumento il neomusicista deve capire ‘‘ cosa fare da grande ’’, quindi che genere suonare. Con batteria dal suono versatile intendo uno strumento che, con piccole accortenze sull'accordatura e la composizione del set, possa dare la possibilità al musicista di approcciarsi a quanti più generi possibili. Successivamente, quando si diventa più esperti e soprattutto si sa con chiarezza per quale genere si è più portati, si passa a scegliere una batteria più specifica, sicuramente migliore qualitativamente. Per scegliere un buono strumento bisogna porsi nella condizione di scegliere secondo i propri gusti sia musicali che estetici, secondo il proprio budget e soprattutto bisogna informarsi adeguatamente sullo strumento che si sta per acquistare ed ascoltare il proprio cuore oltre che il proprio cervello.

Scegliere Una Batteria... Con Il Cuore!

Avere dei fusti più stretti garantisce un suono tendente al funky o allo swing, ovvero con molti armonici e poca risonanza, toccando note più alte rispetto ad altri, ma dipende anche dall'accordatura dello strumento. Scegliere una batteria con dei fusti larghi, conferisce allo strumento dei suoni gravi e profondi che sono più adatti alla musica rock, con degli armonici da non sottovalutare perchè a volte può essere un problema accorgersi di avere una batteria che non piace per la resa del suono dopo averla acquistata.

Scegliere Una Batteria... Con Il Cuore!

Le sonorità di una batteria, come d'altra parte anche di un qualsiasi altro strumento, dipensono anche dal materiale di cui è fatta: ci sono batteria in pioppo, betulla, metacrilato, mogano, bubinga, cocobolo e il richiestissimo, dai batteristi rock di tutto il mondo, acero.

Scegliere Una Batteria... Con Il Cuore!

Volendo si possono scegliere batterie dai prezzi esorbitanti con molti più tamburi del normale e avere una molteplicità di suoni che danno la possibilità di suonare qualsiasi genere si voglia, oppure personalizzare il proprio strumento come si preferisce, ma in questo caso si dovrebbe disporre di un budget davvero elevato poiché oltre ai fusti, che costano un occhio della testa, bisogna comprare un buon set di meccaniche e di piatti e quelli, a volte, costano ancora più dei fusti.

Scegliere quindi un genere specifico, dunque una specifica batteria rende il musicista meno poliedrico, ma sicuramente la resa del suono è precisa ed il portafogli è un po’ meno sgonfio.

Buona scelta.

Nicola Attianese

Articolo scritto da Nicola_Attianese - Vota questo autore su Facebook:
Nicola_Attianese, autore dell'articolo Scegliere Una Batteria... Con Il Cuore!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione