Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Scienza E Religione: Possono Ancora Convivere Nel 2010?


26 aprile 2010 ore 17:54   di lau307  
Categoria Altro  -  Letto da 497 persone  -  Visualizzazioni: 753

La lotta tra religione e scienza negli ultimi tempi si è fatta sempre più complicata e nel mondo che conosciamo sembra non esserci più spazio per Dio. Se fino a qualche anno fa chi non era cristiano era un emarginato dalla società, adesso la sensazione che si ha è esattamente opposta.

Ma ci siamo mai chiesti perché la due cose non possono coinciliarsi ed essere due facce della stessa medaglia?
Lavorando come fisica in un centro di ricerca non ho potuto fare a meno di pormi questa domanda quando mentre spiegavo il processo di emissione di fotoni in un sincrotrone mi sono sentita rivolgere la domanda “va bene, ma perché sucede?” e lì per lì la unica risposta che mi è venuta è stata: “perché Qualcuno ha deciso fosse così”.


La scienza cerca di sezionare il mondo in frammenti sempre più piccoli, di cercare di arrivare a spiegare il mondo nanometrico a quello distante da noi anni luce come tutti i misteri che racchiude l’universo, eppure si ritrova sempre di fronte a ulteriori domande. Non bisogna fermare il progresso scientifico, ma neanche smettere di meravigliarsi davanti alle bellezze di questo mondo. Anche senza avere prove tangibili, dopo aver guardando un cielo stellato, o un tramonto, o una nuova vita mi chiedo come può Dio non esistere. Lo si può vedere o sentire in molti modi, ognuno sceglie il suo.
In questo momento al CERN si sta tentando di ricostruire ciò che è successo negli attimi prima del Big Bang quando l’universo è stato creato e di trovare la “particella di Dio”. L’idea di una grande energia da cui tutto è nato non ricorda qualcosa?Scienza E Religione: Possono Ancora Convivere Nel 2010?

Con il fatto che la scienza negli ultimi decenni ha fatto passi da gigante alleviando le sofferenze dalle malattie, alleggerendo il lavoro e fornendoci milioni di svaghi dalla vita quotidiana ha fatto in modo che l’uomo si sentisse padrone del mondo senza bisogno di cercare qualcosa di più profundo o spirituale. Probabilmente il linguaggio della Bibbia e degli altri testi sacri sembra obsoleto, bisognerebbe trovare altre vie più pratiche e più vicine alla società di oggi usando un linguaggio capibile dalla gente per trasmettere il messaggio di Dio.

Molti sono pronti a obiettare che la Chiesa è sempre stata contro ai progressi della scienza, ma vorrei sottolineare che finora io ho parlato di fede e di Dio, e non di nessuna religione in particolare, in quanto le religioni sono imperfette perché fatte di uomini, e un uomo solo perché dice di essere un santo perché dedito a Dio non vuol dire che lo è sul serio.

Io ho iniziato a studiare fisica dopo aver ammirato le bellezze che ci può offrire la natura, l’universo, il sole e molte altre cose, volendo capire come succedessero i vari fenomeni fisici che osserviamo, eppure sono convinta che tutta la perfezione e l’armonia da cui siamo circondati derivino da un potere più grande, che chissà se mai si potrà riuscire a interpretare nel modo giusto.

Articolo scritto da lau307 - Vota questo autore su Facebook:
lau307, autore dell'articolo Scienza E Religione: Possono Ancora Convivere Nel 2010?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Cristiano
    #1 Cristiano

Anche io condivido il tuo pensiero: di questi tempi è difficile saper conciliare fede e scienza ma in realtà queste due cose non sono in contrapposizione bensì si completano in quanto una riguarda la sfera fisica (scienza) e l'altra la sfera metafisica (religione), a meno di non negare a priori l'esistenza di una realtà trascendente.

Inserito 26 aprile 2010 ore 21:27
 
  • dado
    #2 dado

perchè non riuscite ad accettare che per molte cose non esiste spiegazione e non c'è un perchè? L'uomo cerca dei perchè, la sua natura è cosi, ma non è detto che solo perchè la sua natura sia cosi allora esistano davvero! Quando cade la foglia dall'albero? Cade quando l' deciso qualcuno? O quando cadere non l'ha deciso proprio nessuno ma è un caso? Dove scorrerà l'acqua versata sulla tovaglia? È tutto un caso, va accettato e non è nemmeno poi cosi male se ci si pensa bene. Saluti

Inserito 27 aprile 2010 ore 09:27
 
  • Ash
    #3 Ash

Uno dei padri della teoria del Big Bang era un prete cattolico e ho letto che più d'uno aveva criticato questa teoria perchè appariva troppo simile alla Genesi.

Inserito 4 maggio 2010 ore 14:06
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione