Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Si Possono Realmente Prevedere I Terremoti?


12 luglio 2011 ore 19:56   di inspired  
Categoria Altro  -  Letto da 1144 persone  -  Visualizzazioni: 2186

Ricordate la bufala dell’11 maggio scorso?: “Roma sarà colpita da un terremoto!” La catastrofica previsione apparve su internet e fu attribuita al sismologo Raffaele Bendandi, deceduto nel 1979. Dal Museo che porta il suo nome e che si trova a Faenza, pare che facciano sapere che il sismologo non avrebbe ma i predetto una cosa del genere ma rimane la curiosità di sapere se il suo metodo sarebbe davvero in grado di predire i terremoti.

Secondo la teoria di Bendandi, le scosse telluriche sarebbero provocate dall’allineamento di Sole, Luna e Pianeti. Teoria alquanto fragile poiché se bastasse l’attrazione di Luna e Sole a provocare un terremoto, se ne verificherebbe uno ad ogni luna piena. Per supportare la propria teoria, il sismologo aggiunse anche l’attrazione dei pianeti inventandosene quattro inesistenti.


A dimostrazione della inefficacia della teoria di Bendandi, alcuni sismologi si sono cimentati in semplici calcoli. La Luna, data la vicinanza, esercita un’attrazione sulla Terra doppia rispetto a quella del Sole. Al terzo posto per attrazione sulla Terra si colloca Venere che però è molto più lontana della Luna e quindi, rispetto a questa, la sua attrazione è infinitesimale e ancor di più lo sono le attrazioni degli altri Pianeti. Per questo motivo l’allineamento dei pianeti, e di conseguenza la loro attrazione sulla Terra, non può provocare alcun effetto sulla spessore chilometrico della crosta terrestre.

Si Possono Realmente Prevedere I Terremoti?

Chi ha conosciuto Bendandi, riporta che egli, consapevole delle contraddizioni intrinseche della propria teoria, la giustificava sostenendo che nel Cosmo vibrano forze sconosciute. Comunque, a dimostrazione che trattasi di una teoria fasulla, ci sono le testimonianze degli esperti che la valutarono infondata.

Assodato che il metodo di Bendandi non funziona, ci si chiede se la scienza sia in grado di prevedere i terremoti. La risposta purtroppo è negativa poiché non si conosce cosa avviene nelle profondità terrestri. Si possono però azzardare previsioni, seppur non scientifiche, basandosi su alcuni fenomeni che generalmente si verificano prima dei terremoti come, per esempio, l’analisi delle scosse minori relativamente alla conducibilità elettrica nel suolo oppure l’emissione di onde radio dalle rocce.

Un altro fenomeno precursore riguarda la concentrazione del gas radon durante il terremoto. Fenomeno divenuto famoso in occasione del sisma che ha colpito l’Aquila nel 2009 quando un perito indicò Sulmona come possibile bersaglio proprio basandosi sulle misurazioni di questo gas.

Concludendo si può sostenere che nessuno è ancora in grado di prevedere i terremoti poiché anche i fenomeni descritti hanno una scarsa attendibilità in quanto non sempre si verificano e anche quando se ne accerta la presenza non è possibile conoscere la zona interessata e l’intensità delle scosse.

Si Possono Realmente Prevedere I Terremoti?

Articolo scritto da inspired - Vota questo autore su Facebook:
inspired, autore dell'articolo Si Possono Realmente Prevedere I Terremoti?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione