Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Vampiri: La Loro Enigmatica Figura Potrebbe Essere Spiegata Dalla Porfiria, Una Malattia


3 febbraio 2012 ore 16:07   di Tubbazio  
Categoria Altro  -  Letto da 529 persone  -  Visualizzazioni: 979

Sin dai tempi più antichi una figura che ha caratterizzato la letteratura dell'orrore con leggende e miti è il vampiro. Ad oggi però possiamo spiegare come questa immagine possa esser stata creata dall'uomo grazie a una malattia i quali sintomi sembrerebbero proprio quelli della descrizione di un vampiro. La porfiria è una malattia causata dal mal funzionamento di alcuni enzimi che catalizzano e sintetizzano i gruppi EME dell'emoglobina.

I sintomi nella forma più comune sono anemia,che porta pallore in volto e fotosensibilità ai raggi solari. Una strana carettiristica invece di questo morbo è l'eritrodonzia,che provoca una fosforescenza rossastra dei denti,i quali oltre a sembrare lunghi e disumani possono essere perfino visti in un ambiente buio. I soggetti affetti inoltre non possono assolutamente mangiare nè toccare aglio,che potrebbe causare l'alterazione di questa malattia.


Nelle forme più rare invece la porfiria causa retrattilità delle gengive,che insieme all'eritrodonzia danno un aspetto disumano ai denti. Altre peculiarità in casi rari sono la rachiticità degli arti e l'incremento di peluria sul volto fino agli zigomi. Derivano invece da questi sintomi altri malanni che peggioravano lo status di queste persone malate. Ad esempio la mancata assimilazione di raggi UV con gli anni poteva deformare il viso che prendeva la vera e propria forma di un grugno demoniaco. Anticamente addirittura si dava loro da bere sangue suino o bovino per riprendere un po' di colorito sul volto.

Tutte queste strane caratteristiche fecero sì che i malati venissero perseguitati dalla Chiesa perchè secondo questa affetti dal demonio,motivo per cui si spiega l'avversione del vampiro per le croci. Bevendo sangue che molte volte poteva essere infetto c'era il rischio di contrarre la "rabbia furiosa" che li rendeva iperattivi,sovraeccitati e aggressivi con qualunque persona venisse a contatto con questi. Per di più vi erano delle conseguenze neurologiche come paralisi che potevano durare giorni,perciò si trattava di morte apparente e spesso il morto si risvegliava durante il rito funebre,mentre dal lato psicologico la paura del sole portava l'eisptrofobia,ovvero il forte disagio nel vedere la propria immagine riflessa.

Di certo ci sono tante affinità tra i vampiri e i sintomi di questa malattia che potrebbe spiegare se l'uomo ha creato la figura del vampiro o se questo esista davvero. Ciò non sta a me decretarlo ma di certo i nostri avi potrebbero aver creato il vampiro con queste caratteristiche poichè un malato di porfiria può spiegare questa forza disumana,il loro vagabondare notturno in cerca di sangue,la loro paura per croci e specchi,il loro pallore,i denti affilati e spaventosi,le mani scheletriche e la loro somiglianza in volto a lupi o pipistrelli.

Vampiri: La Loro Enigmatica Figura Potrebbe Essere Spiegata Dalla Porfiria, Una Malattia

Articolo scritto da Tubbazio - Vota questo autore su Facebook:
Tubbazio, autore dell'articolo Vampiri: La Loro Enigmatica Figura Potrebbe Essere Spiegata Dalla Porfiria, Una Malattia
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione