Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Videogames - Homefront Porta La Guerra In Territorio Usa


27 dicembre 2010 ore 10:22   di blackstar  
Categoria Altro  -  Letto da 503 persone  -  Visualizzazioni: 1051

Il genere degli FPS è dominato dalle ambientazioni contemporanee. Serie come Call of Duty: Modern Warfare e Battlefield: Bad Company offrono ai giocatori campagne in singolo su mappe epiche che farebbero arrossire anche Jerry Bruckheimer, il tutto completato da robuste e coinvolgenti modalità multiplayer.

Per giocarsela alla pari con queste serie triple-A, Kaos Studios non ha intenzione di portare l'azione a un livello successivo, ma piuttosto nel giardino dei giocatori americani. Ambientato nel 2027, Homefront racconta la storia un'America invasa dalla Corea del Nord, una suggestione che è stata affrontata in modo leggero da Activision ed EA, sostituendo però i coreani con i russi.


Ma l'attenzione principale di Homefront è sulla occupazione, dato che il gioco ha luogo due anni dopo l'invasione dei coreani sul suolo americano. Kaos Studios si è sforzata molto nel realizzare un mondo realistico e fin dai primi momenti del test, si resta sorpresi per quanto personale e peculiare sembrasse la trama. Dove Modern Warfare 2 vi vede combattere in difesa della democrazia, Homefront vi porta a lottare nella vostra città per proteggere i vostri vicini di casa.

Videogames - Homefront Porta La Guerra In Territorio Usa

Kaos attribuisce questa attenzione per una storia più piccola e personale allo scrittore di Homefront, il regista John Milius, che ha allontanato il team dai suoi piani originali che volevano coinvolto un personaggio più in stile James Bond. Milius non è nuovo al racconto di guerra. L'uomo che ha fornito l'ispirazione per Waiter Sobchak ne Il Grande Lebowski ha credenziali impressionanti che includono la sceneggiatura di ApocaIypse Now e la principale fonte di ispirazione di Homefront, Alba Rossa.

La collaborazione con uno scrittore e un regista così famoso sembra aver ripagato. La missione testata comincia con i militari coreani che irrompono nella casa del protagonista e lo caricano su un pullman per condurlo a un centro di detenzione. Mentre il bus attraversa le strade della città, gli effetti dell'occupazione appaiono evidenti. I coreani hanno diviso le strade con barriere, catene, filo spinato e posti di blocco.

Un numero enorme di pattuglie sta rastrellando gli altri cittadini, mettendo in fila chi acconsente e picchiando chi tenta di resistere. Quando il bus rallenta, vediamo un uomo e una donna fucilati a sangue freddo all'angolo di una strada, mentre il loro figlioletto corre verso i corpi senza vita. Come nei film firmati da Milius, Homefront non fa un passo indietro nel descrivere gli orrori della guerra.

Videogames - Homefront Porta La Guerra In Territorio Usa

Mentre il trasporto si avvicina alla sua destinazione, un altro prigioniero si avvicina sussurrandoci di stare uniti una volta arrivati, ma le sue parole si rivelano premature. Giunti a un incrocio, la motrice di un mastodontico camion ci sperona, facendo ribaltare il bus. La vista si offusca, ma riesco a intuire che il mio compagno di sventura è morto mente una figura emerge dal fumo e pugnala una delle guardie ferite prima che questa possa raggiungere la sua pistola.

La resistenza è arrivata. Il resto della missione è praticamente azione non-stop che si snoda nei giardini e nelle strade della città, nel tentativo di seminare i militari che ci inseguono. La resistenza che incontriamo, principalmente schermaglie, dimostra che il focus del titolo è sulle azioni di guerriglia che ci richiedono di impossessarci delle armi dei soldati morti e avere a che fare con alcune situazioni non convenzionali.

Fortunatamente i controlli di Homefront sono al passo con quelli dei migliori esponenti del genere, permettèndoci di respingere rapidamente gli invasori. Anche se la trama di Homefront si concentra più su una storyline personale, questo non significa che sia privo di momenti epici. Con il procedere della storia, i giocatori verranno a contatto con i militari, evento che porterà ad un arsenale più ricco e devastante. Il titolo presenta anche veicoli pilotabili e, grazie all'ambientazione futuristica, persino alcuni droni, reminescenze del vecchio titolo di Kaos, Frontlines: Fuel of War, mentre una missione avanzata prevede la possibilità di occupare il posto di un mitragliere su di un elicottero.

Mentre il velivolo si alza in volo, le note del grande Jimi Hendrix usciranno dalle casse della radio di bordo. Questa classica scena di guerra viene ribaltata quando ci avviciniamo alla nostra destinazione, il Golden Gate. Kaos dichiara che uno dei temi principali di Homefront è "ciò che ti è familiare è diventato altro" e questa scena dimostra bene il concetto. Kaos vuole che Homefront sia competitivo anche nel settore del multiplayer con un sistema completo di classifiche, equipaggiamenti e abilità particolari per giocatori e veicoli.

In più, Homefront sembra destinato a differenziarsi con un sistema di Battle Point intuitivo che consente ai giocatori di usare i loro punti esperienza per acquistare armi e veicoli tra un round e l'altro. Se questo non dovesse impressionare a sufficienza i fan hardcore degli FPS, siamo certi che lo faranno il limite a 32 giocatori e server dedicati su tutte le piattaforme. Kaos dice anche che sta pianificando il supporto tramite DLC a ridosso dell'uscita del titolo, evitando l'errore compiuto da DICE con Battlefield: Bad Company 2. Dovremo aspettare ancora per vedere se la trama di Homefront riuscirà a conquistare i fan degli shooter militari, ma per ora Kaos Studios sembra muoversi nella direzione giusta.

Articolo scritto da blackstar - Vota questo autore su Facebook:
blackstar, autore dell'articolo Videogames - Homefront Porta La Guerra In Territorio Usa
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Altro
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione