Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

21 Dicembre 2012? Ecco Quello Che Non Si Dice


4 dicembre 2012 ore 00:34   di robertolapaglia  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 554 persone  -  Visualizzazioni: 781

Manca ormai qualche settimana al fatidico 21 dicembre e di certo, anche se molti non lo ammetteranno, non sono stati pochi quelli che, nonostante un certo scetticismo, non hanno pensato almeno per una volta a questa tragica "profezia". Sarà davvero così?

Per quanto ci si ostini a pubblicare qualsiasi tipo di informazione possibile, le cose che non si dicono, o che volutamente vengono taciute, sono davvero tante, e tutte altrettanto importanti quanto una prossima e ormai imminente fine del mondo. Nessuno, ad esempio, accenna al fatto che l'interpretazione dei geroglifici Maya è ancora molto lontana dal ritenersi perfettamente valida e priva di errori; nessuno accenna al ritrovamento, abbastanza recente, di numerose incisioni che continuano la datazione laddove era stata interrotta, così come nessuno si pone alcune domande che, in realtà, sono di fondamentale importanza.


A quale 21 dicembre 2012 avrebbero fatto riferimento i Maya? A quello che viene fuori dai calcoli secondo il Calendario Giuliano? Al Calendario Islamico? A quello Ebreo? Non si può negare che la necessità di calcolare il passaggio del tempo sia stata anticamente influenzata da innumerevoli problematiche legate alla religione, alla politica, all'ordinamento sociale, se non addirittura al volere di qualche imperatore; un esempio eclatante è proprio il calendario in vigore nell'Impero Romano. Ma le difficoltà nell'accettare la data funesta non si fermano soltanto a queste brevi riflessioni. Come molti sapranno la concezione del tempo presso l'antico popolo dei Maya era di tipo circolare, e non lineare come avvenne in seguito; la circolarità del tempo rappresentava un concetto molto semplice: ciò che è già accaduto accadrà ancora, sia pure sotto forme diverse, in occasioni diverse e in diversi scenari. Non esisteva una vera e propria fine bensì un momento di rinascita che segnava anche la fine di un'epoca, ma non certo in senso materiale.

Non dimentichiamo in ultimo che la stesura del calendario (in realtà si trattava di tre calendari riuniti insieme), era sempre in continuo aggiornamento, poichè ogni minimo evento appena passato influenzava in maniera inequivocabile quello immediatamente dopo; tale procedura, seguita dagli astronomi e dai sacerdoti in maniera quasi maniacale, venne però interrotta dall'arrivo dei Conquistadores.

Possibile, alla lue di queste informazioni, pensare che realmente il 21 dicembre 2012 dovremo dire addio al nostro vecchio e tanto amato pianeta? Quasi sicuramente no, e quel "quasi" posto a inizio rigo non vuole essere scaramantico ma soltanto una semplice considerazione: la vera fine del mondo avverrà soltanto quando l'uomo si dimenticherà totalmente del pianeta che lo ospita portandolo ad una inevitabile distruzione.

Articolo scritto da robertolapaglia - Vota questo autore su Facebook:
robertolapaglia, autore dell'articolo 21 Dicembre 2012? Ecco Quello Che Non Si Dice
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione