Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Addio Ai Sacchetti In Plastica Per La Spesa, Attenzione A Non Pagarle!


2 gennaio 2011 ore 13:03   di Pongus  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 403 persone  -  Visualizzazioni: 712

Dal 1° gennaio di quest’anno ci sarà un’importante novità nella vita di tutti i giorni: diciamo addio alle buste in plastica, le cosiddette shopper, con cui andavamo a fare la spesa. Dopo ben tre proroghe, il decreto emanato dal governo entra in circolo a tutti gli effetti.

Tuttavia avremo a che fare con le buste in plastica della spesa ancora per qualche mese: è previsto, infatti, che i commercianti potranno dare ai clienti le shopper in cui mettere la spesa fino ad esaurimento scorte, però non devono essere fatte pagare. Quindi attenzione agli imbrogli e controllate lo scontrino che non sia presente la voce “Shopper”!


A parte questa “deroga”, a partire da ieri vengono banditi tutti i sacchetti non rispondenti ai criteri fissati dalla norma tecnica comunitaria EN 13432. La decisione di eliminare dalla circolazione le shopper realizzate in polietilene, le più comuni, è importante poiché sono molto inquinanti.

Dagli studi effettuati è emerso che l’Italia è all’ultimo posto in Europa nella vendita di buste ecologiche, con una statistica di 300 shopper a persona nell’arco dell’anno ed un impatto ambientale preoccupante; per esempio per la produzione dei 20 miliardi di buste utilizzate solo in Italia nel 2010, sono necessarie ben 180 mila tonnellate di petrolio e altrettante di emissioni nocive di anidride carbonica.

Inoltre secondo Legambiente, le buste in plastica hanno tempi di degradazione che vanno dai 100 fino ai 1000 anni e i costi per il riciclaggio sono molto elevati.

Al posto delle buste della spesa inquinanti sono già in commercio delle alternative ecologiche, che attualmente hanno un costo maggiore (intorno al 30 – 40% rispetto a quelle in polietilene), ma la maggiore presenza sul mercato e l’aumentata concorrenza dovrebbe in breve tempo riallineare i costi.

Tra i brevetti più interessanti ce n’è anche uno italiano che riguarda le shopper realizzate con l’amido. I parametri di resistenza, tenuta e impermeabilità sono molto buoni e paragonabili alle buste inquinanti e ad oggi l’azienda di Novara che le produce ne ha già prodotte 200 tonnellate.

Addio Ai Sacchetti In Plastica Per La Spesa, Attenzione A Non Pagarle!

Articolo scritto da Pongus - Vota questo autore su Facebook:
Pongus, autore dell'articolo Addio Ai Sacchetti In Plastica Per La Spesa, Attenzione A Non Pagarle!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione