Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Anche Questa Volta Chi Ci Ha Rimesso è Il Popolo


15 ottobre 2011 ore 10:10   di erpidi  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 363 persone  -  Visualizzazioni: 560

Anche questa volta chi ci ha rimesso è il Popolo. Abbiamo ieri 14 Ottobre assistito al cinquantatreesimo ricorso alla fiducia per il Governo in carica. Non è una prassi che possa dare solidità alla efficacia di un Governo che è in carica da oltre tre anni e sta mostrando evidenti segni di usura ed inefficienza. Il problema che mi assilla come Cittadino di questa disastrata Nazione è che non vedo alternativa valida ed efficace a questi pseudo governanti.
Il Governo in carica è sostenuto da forze politiche che sono centrifughe fra loro (PDL e Lega) perché rappresentano due diversi modi di intendere la Cosa Pubblica e che si sono alleate solo perché non avevano in quel momento alternative “di mercato”. Ma queste forze politiche hanno all’interno tali e tanti malcostumi da far sembrare la vecchia Democrazia Cristiana un collegio di educande.

Tanti anni fa è stata distrutta (da Magistrati eccessivamente zelanti e da un’opinione pubblica cieca e mal guidata da pochi demagoghi) una vita repubblicana, corrotta quanto si vuole, trascurando il fatto che i corrotti reinvestivano il lucrato (una congrua parte di questo quantomeno) nel tessuto economico del Paese, aiutandolo oltre immaginazione. Da questa distruzione non si è saputo trarre un adeguato insegnamento; si è fatta una rivoluzione senza terminarla con quel che ogni rivoluzione (che si rispetti) porta in seno: il cambiamento radicale.


Nulla è cambiato dopo il ciclone “Mani Pulite”. La corruzione esiste ancora, se non si è dilatata, senza lasciare però quelle tracce di crescita che il pre-Mani Pulite sovente portava…... Per sintetizzare il concetto: prima era un po’ come le alluvioni del Nilo che pur esondando lasciavano le terre inondate concimate ad arte oggi è un’alluvione che quando si ritira nulla lascia di utile. Ancora mangiano, ma manco le briciole lasciano.

Oltre a questi concetti che capisco perfettamente potrebbero infastidire i benpensanti (quelli privi di capacità critiche obiettive), la nuova Repubblica ha accantonato lo stile e l’aplomb che contraddistingueva la precedente. Andati via, accantonati, esiliati, imprigionati, sputtanati quelli che per 40 anni avevano retto le sorti politiche italiane (di tutti i colori!, perché in Mani Pulite tutti i partiti si son ritrovati coinvolti, salvo i Radicali) i loro successori non hanno avuto né la capacità, né la volontà e né la furbizia di impararne le sottigliezze e lo stile, portando becerume là dove serviva educazione.

Ricordo come dopo le prime elezioni in cui Forza Italia e i suoi alleati vinsero io ero in California ed un mio amico mi commentò quel che succedeva. Il succo era che chi aveva vinto le elezioni non voleva lasciare nulla in mano ai perdenti. “Mia la vittoria, mie le spoglie!”. Dimenticando la lezione di Sun-Tse che incitava a fare ponti d’oro al nemico in fuga…….
Ormai dopo quasi due lustri di esercizio del potere avviene che sia governando sia opponendosi a chi governa i politici italiani diano per scontata la loro posizione e, indifferenti agli sviluppi quotidiani della vita dei loro elettori, non percepiscano né i fatti puri e semplici che toccano il “day-by-day” né i più elementari prodromi del rispetto delle istituzioni.

Non amo (più) la compagine di Governo in carica in quanto la vedo composta da personaggi che dietro la loro spocchia sono incompetenti, arruffoni, arrAffoni, demagogici e razzisti e tralascio opinioni sulle vite private e pregresse di alcuni di loro (del resto se abbiamo mandato Cicciolina et similia al Parlamento abbiamo oggi come allora quel che ci meritiamo), ma nemmeno accetto la stolida opposizione degli altri.
La cosiddetta opposizione(PD, UDC eccetera), oltre a non aver un programma alternativo (attenzione! non un programma alternativo valido! Nessun programma!) pecca di memoria storica. Quando Mussolini acquisì il potere i non Fascisti si ritirarono all’Aventino, lasciandogli in pratica mano libera, dimenticando che gli assenti hanno sempre torto, il loro gesto fu stilisticamente impeccabile, ma pragmaticamente un suicidio politico e tattico. I nostri ineffabili seguaci di ”salamino Bersani” (da non confondere con il “Mortadella Prodi” che almeno ha saputo tirarsi da parte con estrema dignità) e della “Vergine di Ferro Bindi” hanno visto bene di abbandonare l’emiciclo parlamentare al momento delle dichiarazioni del Governo. Non solo dimenticando che gli assenti hanno sempre torto, ma scordando che allora l’Aventino aveva una sua ragione di essere stante la scarsissima cultura italiana, politica e non, oggi il Popolo (almeno la parte più acculturata di questo) ne sa di più e ha interpretato questo gesto come un’offesa alle Istituzioni Parlamentari. Cosa, che sia detto per inciso, i Radicali non hanno fatto, dimostrando acume politico, correttezza e rispetto della loro carica.

Non solo abbiamo un governo arruffone e privo di carisma italiano ed internazionale, ma godiamo di un’Opposizione che insulta le Istituzioni nella Sede in cui dovrebbe non solo onorarle, ma servirle in quanto emanazione di quel Popolo Sovrano di cui tutti i nostri Parlamentari, salvo poche mute eccezioni, dimenticano l’esistenza.
Decisamente, con la crisi economica e i problemi in cui tutto il Paese versa, privi come siamo non solo di una guida efficace, ma anche e soprattutto di un’alternativa valida,

NON CI STIAMO FACENDO MANCARE NULLA!

(continua)

Articolo scritto da erpidi - Vota questo autore su Facebook:
erpidi, autore dell'articolo Anche Questa Volta Chi Ci Ha Rimesso è Il Popolo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione