Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Ancora Sull' Incidente Del Mimbelli. Illazioni


25 aprile 2011 ore 20:08   di erpidi  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 828 persone  -  Visualizzazioni: 1683

Ancora sull’incidente del Mimbelli. Come si può vedere dal disegno che si può scaricare da Wilkipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Mimbelli_(D_561)) la chiglia del Mimbelli (Pennant Number D 561) ha a proravia il bulbo che contiene il Sonar. Le avarìe della nave sono, a detta dei pochi articoli trovati, relative al Sonar (a prua) ed alle eliche (a poppa). Ora se si è incagliato come dicono in un banco di sabbia ala largo del porto di Tripoli a che velocità andava perché tutta la chiglia (147 metri di nave..) ne risultasse danneggiata? È inammissibile che stessero tutti col naso all’insù a guardare il cielo e non si siano accorti, andiamo su! è una nave da guerra della nostra marina! Una unità importante, sede di Comando complesso, e non ne danno la responsabilità a marinai della Domenica. Quando si è incagliato (SE si è incagliato) filava almeno i 25 nodi. Se sei di pattuglia non navighi a velocità elevate perché le vibrazioni delle velocità elevate possono interferire con l’uso dell’elettronica di bordo.

Navigava veloce. Ha avuto danni a tutta la chiglia (il bulbo del Sonar che sporge a proravia non è in metallo ovviamente e sicuramente è stato il danno maggiore e il più costoso). Al comando non c’era un incompetente (nessuno Comandante della nostra Marina lo è, soprattutto di una nave che viene inviata a far parte di un blocco navale in ambiente bellico) e il Capitano di Vascello Rutteri (se lui era al comando, come dice il sito del Ministero della Difesa) son sicuro che è Ufficiale competente. Ergo NON si è incagliato per caso sic et simpliciter. Per urtare un banco di sabbia senza che gli strumenti di bordo lo “vedessero” stava manovrando ad alta velocità (danni su 140 e passa metri, diamine!) ora non è che stesse disimpegnandosi da un attacco? Basti vedere la foto allegata di una fregata classe Perry della US Navy che esegue delle virate strette come per disimpegnarsi da un attacco.


I Libici non hanno più una Marina valida, ma alcuni elicotteri ancora li hanno, i MIL 14 ex Sovietici (v. foto) possono lanciare missili o siluri. Non è che il Mimbelli si era avvicinato a Tripoli per un’azione di SIGINT (SIGnals INTelligence – Spionaggio Elettronico) e i Libici lo hanno attaccato?. Nel disimpegno, che avviene sempre ad alta velocità, il Mimbelli si è incagliato. Scenario possibile? Non lo so. L’onda d’urto di un siluro (per quanto sia antisommergibie può esser usato contro una nave) può fare danni allo scafo di una nave come il nostro Caccia. Se fosse scoppiato urtando lo scafo ora non ci sarebbe più un Mimbelli, forse, anche se ho dei dubbi sulla potenza di una testata come quella di un siluro eliportato contro una nave come il Mibelli, anche se ormai le navi corazzate non esistono più.

Ancora Sull' Incidente Del Mimbelli. Illazioni

Ancora Sull' Incidente Del Mimbelli. Illazioni
Più che danni da scoppio da quel che dicono sembrerebbero danni da urto. E lo ribadisco! Non credo ad un errore da incompetenza della nostra Marina Militare! Se era quella… Libica, allora sì…. Chissà se potremo mai saperlo. (continua)

Articolo scritto da erpidi - Vota questo autore su Facebook:
erpidi, autore dell'articolo Ancora Sull' Incidente Del Mimbelli. Illazioni
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione