Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

L' Aquila: Manganelli Per I Protestanti


7 luglio 2010 ore 14:55   di GGallin  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 369 persone  -  Visualizzazioni: 687

Questa mattina 45 pulman di aquilani sono arrivati a Roma, per protestare direttamente al Governo la situazione critica della città, ad oltre un anno dal sisma, di quel 6 aprile 2009.

Situazione critica perchè: al di là di promesse, propagande ed apparenze, la realtà è triste. 32 mila persone ancora sfollate, accampamenti ancora presenti, con gente che ha dovuto viverci anche nel rigido inverno abruzzese, centro storico ancora chiuso al pubblico e lontano dall'avere un aspetto presentabile. Hanno si ricostruito case, si sta lavorando si, ma è più ottimistico pensare che l'apparenza che viene mostrata dai media con fare molto autocelebrativo possa in qualche modo corrispondere alla realtà. Tantomeno funziona la consolidata retorica del "Con tutto quello che stanno facendo..". Per quanto stiano facendo è loro DOVERE in quanto membri del governo. Insomma, se il loro obiettivo era pensare a se stessi e ogni tanto fare favori al prossimo non avrebbero scelto di intraprendere tale carriera.


A questo calderone bollente si aggiunge un fatto ben peggiore: da dicembre L'Aquila, come ci dice il sindaco Cialente, torna a pagare le tasse, le casse sono praticamente vuote e solo per mantenere gli sfollati servono 15-20 milioni di euro mensili, e nella protesta di oggi il sindaco si è recato personalmente da Schifani per fargli presente questa drammatica situazione.

Il corteo di protesta, che chiede norme e chiarezza precise sulla ricostruzione, dato che c'è troppa retorica e poca chiarezza, come al solito, è arrivato con circa 5mila persone a piazza Venezia, dove un cordone di Carabinieri in anti-sommossa vietava l'accesso a palazzo Chigi e alla zona commerciale. Gli aquilani hanno tentato di sfondare il cordone, perchè si sentivano bloccati nella loro protesta, e si è passati alla violenza, manganelli, bottiglie, spintoni, con due feriti lievi, e manganellate anche al primo cittadino Aquilano e al deputato Lolli che tentavano di mediare.

Nonostante ciò il permesso è arrivato, e la situazione è proseguita con tranquillità forzata fino a piazza Colonna, dove un ragazzo è ferito dai manganelli alla testa e finisce in ospedale sanguinando.

Sfoghi rabbiosi: "SIAMO STATI PRESI PER IL C**O, MA NON NOI AQUILANI, MA TUTTI GLI ITALIANI"
"La mia unica colpa è quella di vivere in un camper da un anno e voler protestare".

Il corteo farà sit-in di protesta a Montecitorio e piazza Navona, sperando che vengano ascoltati e non passi tutto in secondo piano per la solita ridicola repressione.

L' Aquila: Manganelli Per I Protestanti

Articolo scritto da GGallin - Vota questo autore su Facebook:
GGallin, autore dell'articolo L' Aquila: Manganelli Per I Protestanti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione