Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Armiamoci E Partite. La Non Onestà Dei Politici


11 dicembre 2011 ore 11:41   di erpidi  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 514 persone  -  Visualizzazioni: 1068

Costoro non conoscono vergogna! –Considerate la vostra semenza – fatti non foste a viver come bruti, - ma per seguir virtute e canoscenza. (Dante Commedia Inferno 118-120). Nell’antichità la virtù non era pensata come nell’accezione odierna. La virtus dei Romani era un misto di onestà, correttezza, rispetto delle leggi e degli Dei e generale integrità morale e politica. cioè l’esatto contrario di quel che in realtà i politici sono sempre stati e sono.

Ma i veri politici nel momento del bisogno e dell’emergenza trascurano il personale sentimento e si sacrificano alla necessità della Cosa Pubblica. I VERI POLITICI. Nel mio precedente commento dicevo << La casta si attacca ai suoi privilegi, alle sue prerogative e nonostante le splendide parole che sentiamo in Parlamento mi aspetto alzate di scudi e veti non appena la mannaia dei tagli ai privilegi si avvicinerà. >> ed è regolarmente avvenuto. La casta si attacca a quello che a Roma chiamiamo “il fumo della pippa”. Dinanzi alla decisione del Governo di tagliare i costi della politica sensibilmente (si parla di tagli nell’ordine dei 5.000 Euro/mese) gli Italioti Parlamentari insorgono dichiarando che le prerogative del Parlamento non possono essere modificate dall’Esecutivo. Nozione esatta SE parlassimo di ritocchi o modifiche all’operato del Corpo Legislativo in ordine al loro dovere precipuo, cioè legiferare (parolaccia per i nostri Parlamentari, perché vuol dire lavorare….). Qui stiamo parlando di applicare le decisioni drastiche che impongono sacrifici a tutti gli Italiani. Sacrifici di ordine economico, che non toccherebbero assolutamente le loro prerogative legislative. Prerogative che sono il motivo per cui sono stati eletti…….


Leggo di proposte di equiparare gli emolumenti a quelli dei Parlamentari Europei. Proposta che a me pare una mera castroneria, perché i Parlamentari Europei devono operare all’estero per cui il loro rimborso deve esistere per consentirgli di esercitare il mandato dove l’elezione li ha mandati, cioè all’Estero. I nostri Parlamentari non vivono all’estero ma vengono pagati per lavorare a Roma e, talchè i costi dell’esercizio politico sono divenuti eccessivi ed offensivi di una realtà che deve essere sparagnina, è necessario che vengano tagliate le spese eccessive. 20.000 Euro lordi al mese di media al Parlamentare insieme ai vari benefits (indennità, pensioni d’oro, liquidazioni triple et similia) sono eccessivi quando chi li paga è il contribuente, chiamato dalla politica a sacrifici pesanti, ergo stiamo tirando la cinghia, la devono tirare tutti.

Coloro che il Popolo ha mandato a rappresentarli non solo non hanno fatto bene il loro lavoro (chè se lo avessero fatto non saremmo così disastrati), ma non intendono sacrificarsi pur richiedendo sacrifici. Si attaccano a prerogative che non esistono, impongono di far studiare questi sacrifici da apposite commissioni che, dice Fini, saranno sollecite. Ora domando: voi ci credete? Io no, il procrastinare e far scordare è tipico della politica per NON fare. Onestà avrebbe voluto che i nostri Parlamentari dicessero un semplice sì a quanto proposto dal Governo, senza tentennamenti, capziosità e rifiuti. La parola operativa di questa mia frase è “ONESTÀ”, qualità che latita sui banchi della Camera e del Senato e nei corridoi della politica.

Vorrei dichiarare che nessuno di coloro che si oppongono ai tagli ai propri emolumenti sia onesto. Preferisco pensarlo e ricordarmene quando andrò a votare … … .. Ricordiamoci di questi individui che hanno contribuito a metterci nella merda e che non solo negano la loro responsabilità, ma addirittura pongono ogni ostacolo a sacrificarsi nel mentre ci impongono sacrifici necessari, ma pesanti e dolorosi. Siamo al classico italianissimo “Armiamoci e Partite”. Io me lo aspettavo, ci avrei scommesso. Almeno un pregio questi “mangia pane a uffa” lo hanno: sono prevedibili. E disonesti. Ricordiamocelo quando saremo chiamati alle urne!

Articolo scritto da erpidi - Vota questo autore su Facebook:
erpidi, autore dell'articolo Armiamoci E Partite. La Non Onestà Dei Politici
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione