Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Arriva Il Gelato Al Latte Materno


27 febbraio 2011 ore 10:49   di Squando  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 439 persone  -  Visualizzazioni: 689

Gelato prodotto con latte materno: è questa la nuova follia londinese. L'idea è venuta a Matt O'Connor, proprietario di "Icecreamists", una gelateria al Covent Garden, nel cuore della metropoli britannica.

Convinto che fosse necessario trovare qualcosa di rivoluzionario per scuotere un mondo come quello della gelateria in cui "non si fa niente di nuovo da secoli", Matt ha ingaggiato 15 neo-mamme che quotidianamente lo rifornissero di piccole quantità del loro latte, per realizzare un nuovo gusto, battezzato Baby Gaga in onore della famosa cantante Lady Gaga.


Il Baby Gaga, reclamizzato come "naturale al 100%", ha un gusto molto particolare, frutto del connubio di vaniglia, scorza di limone e, appunto, latte delle 15 fornitrici volontarie, ma ha anche un costo equiparato alle difficoltà di rifornimento di "materie prime" (le 15 madri veno sostanziosamente pagate per il loro latte), visto che ogni cono viene venduto a 14 sterline (poco più di 16 euro).

Evidentemente, nonostante il prezzo elevato, gli acquirente non mancano se O'Connor ha deciso di ampliare, non senza difficoltà, il giro delle "fornitrici". Che sia gusto per il proibito, effetto della novità o una qualche forma di volontà di regressione alla prima infanzia, il gelato "al latte materno" sta diventando la nuova moda di Londra.

La domanda che ci si pone è quanto tutto questo sia accettabile sia dal punto di vista strettamente sanitario che, soprattutto da quello etico e morale, ma i consumatori del "Baby Gaga" non sembrano dare molto peso a queste inezie.

Articolo scritto da Squando - Vota questo autore su Facebook:
Squando, autore dell'articolo Arriva Il Gelato Al Latte Materno
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione