Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Aumenta Ad Un Euro E Mezzo Il Biglietto Dell' Atac?


15 luglio 2011 ore 10:03   di Montalbano  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 348 persone  -  Visualizzazioni: 647

La notizia del ventilato aumento del biglietto sui mezzi pubblici romani, che dovrebbe salire ad un euro e cinquanta centesimi, con una botta secca del cinquanta per cento in più, sta sollevando grandi polemiche. Secondo il Presidente dell'ATAC, Francesco Carbonetti, si tratterebbe di proposte molto ragionevoli, mentre l'assessore ai Trasporti del Comune di Roma, Antonello Aurigemma, afferma che in questo modo gli utenti potranno godere di un servizio di qualità molto più elevata rispetto a quello attuale. Peccato che lo stesso Aurigemma, a febbraio, di fronte alla denuncia della possibilità di aumenti delle tariffe, avesse detto testualmente: "Non è in previsione alcun tipo di adeguamento tariffario. (...) Invito i colleghi che svolgono attività politica a non strumentalizzare. Sul sito internet del Comune ci sono le stesse informazioni che vengono date da anni. L’amministrazione garantirà il servizio con le stesse cifre." Per la serie: qui lo dico e qui lo nego.

Le reazioni dell'opposizione di centrosinistra, non si sono naturalmente fatte attendere e hanno battuto duro su un punto, come era facile prevedere, che costituisce un nervo scoperto per il sindaco Alemanno, l'assunzione di circa 4.000 persone nelle municipalizzate romane riconducibili alle clientele del centrodestra, di cui quasi un migliaio nella stessa ATAC. E la cui assunzione, in un momento in cui in tutta Italia si mandano via lavoratori come se si trattasse di bestiame, e in una azienda in aperta crisi come l'ATAC, sembra veramente fare a pugni con qualsiasi logica. Anche se, ad occhio, le stesse pratiche sono state usate anche dalle amministrazioni precedenti. Rimane la realtà che è quella di una politica delle assunzioni dissennata, alla quale, oggi, viene chiamata a mettere una pezza la cittadinanza tutta.


La beffa è ancora più clamorosa se si pensa che il servizio reso dal trasporto pubblico romano, ormai da anni, è in vera e propria picchiata. Mezzi spesso sporchi, percorsi strampalati, linee dallo scarso senso, assenza di corsie preferenziali che possano velocizzare le tratte: questi solo alcuni dei problemi annosi che rendono una vera avventura l'usufruire dei mezzi dell'ATAC. E in una simile condizione, sembra una provocazione scaricare sull'utenza problemi che col tempo non solo non sono stati risolti, ma si sono anche aggravati.

E si sono aggravati per tutta una serie di scelte sbagliate. L'ultima delle quali, forse è stata stoppata dal referendum che ha affossato l'ipotesi di privatizzare i servizi pubblici. Infatti, la giunta guidata da Alemanno, aveva elaborato un piano che avrebbe portato la gestione delle linee in mano ai privati, mentre il parco mezzi sarebbe rimasto al Comune di Roma. Dato che è proprio la gestione del parco mezzi a produrre debiti, per effetto della continua manutenzione di cui hanno bisogno gli autobus, si capisce come ai privati sarebbe andato l'attivo e ai contribuenti sarebbero state addossate le perdite. Queste sono le scelte che ormai da anni si comiono sulla pelle dei contribuenti romani. Resta solo da capire se certe scelte sono solo frutto di semplice incapacità. Intanto, però, il contribuente paga.

Articolo scritto da Montalbano - Vota questo autore su Facebook:
Montalbano, autore dell'articolo Aumenta Ad Un Euro E Mezzo Il Biglietto Dell' Atac?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione